Se il fumetto iberico avesse un ambasciatore all’estero, sarebbe sicuramente lui: Paco Roca. Valenciano (annata 1969), Paco ha percorso la gavetta di molti fumettisti suoi connazionali: pubblicazioni di storie brevi su riviste quali El Víbora y Kiss Comix, illustrazioni e lavori per la pubblicità, fino all’esplosione a metà anni Novanta con il successo di Rughe (Arrugas), prima pubblicato in Francia e poi diventato un inarrestabile successo di critica e di pubblico in patria e non solo. Pochi altri autori spagnoli possono vantare trasposizioni animate tratte dalle loro opere o serie televisive in live action, come quella in produzione per la regia del Premio Oscar Alejandro Amenábar dedicata al suo ultimo lavoro, El tesoro del Cisne Negro.

ALTRI ARTICOLI