Massimo Giacon

Massimo Giacon nasce a Padova nel 1961. Dal 1980 lavora a Milano sospeso tra le sue attività di fumettista, illustratore, designer, artista e musicista. La sua carriera artistica lo ha portato a numerose personali in Italia e all’estero.
Giacon è un artista multiforme e multidisciplinare. Musicista innamorato della cultura punk, artista e autore di fumetti, si è affermato grazie a un approccio alla creatività originale, acceso, a tratti grottesco. Dai profondi anni ottanta con il gruppo Valvoline, protagonista del rinnovamento del fumetto italiano scaturito da riviste come Frigidaire, Alter, Linus, Dolce Vita, Cyborg, Nova Express, alle più recenti esperienze su Blue e sulle pagine di XL di Repubblica, Massimo Giacon ha solcato diverse stagioni del fumetto italiano lasciando un segno tangibile.
A partire dal 1984 ha collaborato come designer con studi e marchi prestigiosi (Sottsass, Mendini, Alessi, Artemide, Swatch, Memphis, Olivetti). Ha fondato un paio di gruppi musicali negli anni ’80 (Spirocheta Pergoli, I Nipoti del Faraone) e prodotto due dischi da solista e attualmente si esibisce dal vivo con una nuova band di rock-wave bizarre (Massimo Giacon & The Blass).
Ha disegnato letteralmente di tutto: arazzi, tappeti, siti web, oggetti per la cucina, magliette, vestiti, oggetti per il bagno e per l’ufficio, lampadari, orologi, giocattoli, ceramiche etc etc.
Ha pubblicato diverse raccolte di storie brevi a fumetti (Mecanostorie, Rattletown), e diverse graphic novel, di cui due con Tiziano Scarpa (Amami con Mondadori e Il mondo così com’è con Rizzoli) e una con Daniele Luttazzi (La quarta necessità, con Rizzoli).
Il suo ultimo libro a fumetti si chiama Ettore (24 Ore Cultura), ed è un libro sulla sua amicizia con uno dei più grandi designer italiani, Ettore Sottesa.
Il suo sito personale è www.massimogiacon.com.

ALTRI ARTICOLI
Inizio