Annalisa Zignani

Cesena, 1994. Pensavo che sarei rimasta bloccata nel mio piccolo paesino nella provincia romagnola per sempre, fino a quando non ho scoperto di amare alla follia le lingue – tutte, senza discriminazione. Ho viaggiato tanto, mi sono fermata, sono ripartita e, in tutto questo, mi sono imbattuta nel meraviglioso mondo dei fumetti. Ora, per quanto mi sposti, ovunque vada, se c’è una cosa di cui continuerò a riempire le mie valigie, quella cosa sono i fumetti. In tutto questo, ho trovato il tempo di studiare traduzione letteraria – prima a Pisa, poi a Marsiglia –, di laurearmi tre volte, di frequentare una Scuola di Editoria e collezionare qualche esperienza nel mondo dell’editoria fumettistica. Non ho ancora deciso come concilierò i miei studi sulla traduzione con l’amore per le lingue e per il fumetto: mentre ci penso, continuo a lavorare come insegnante di inglese di giorno e a lavorare al mio progetto di aprire una casa editrice (indovinate un po’ di cosa!) di notte.

Scritti da Annalisa Zignani

Altri articoli da Annalisa Zignani
Torna su