La fine di Rat-Man: fletto i muscoli e sono nel vuoto

Con il numero 122, in uscita il 28 settembre 2017, si conclude la serie di Rat-Man: Lo Spazio Bianco dedica uno speciale alla creatura di Leo Ortolani.

Fletto i muscoli e sono nel vuoto!
La catchphrase più nota di , presente anche in tutte le brevi introduzioni agli albi firmate da Andrea Plazzi, indica una delle caratteristiche più essenziali del personaggio: la caparbietà.
Con tutti i suoi difetti e i suoi limiti umani, Rat-Man è sempre stato a pieno titolo un supereroe, perché non si è mai tirato indietro e ha sempre onorato il significato del proprio costume e del proprio ruolo. E quel certo egoismo che talvolta vien fuori è figlio più dell’ingenuità fanciullesca del personaggio che di un malanimo consapevole.

Rat-Man è finito, viva Rat-Man

La fine di Rat-Man: fletto i muscoli e sono nel vuotoLa serie che da più di vent’anni e Panini Comics portavano puntualmente in edicola e fumetteria ogni due mesi sta per terminare la sua corsa, coerentemente con l’idea di testata a fumetti che ha sempre espresso il fumettista di Parma: una storia deve avere una sua conclusione, una meta per la parabola che ha disegnato, e deve fermarsi prima che finiscano le idee e si trascini campando di rendita.

Rat-Man non esce di scena: ci sarà sempre la possibilità da parte di Ortolani di ripescarlo per volumi speciali (e lo si vedrà già il prossimo novembre con la storia realizzata per le stazioni spaziali italiana e europea), ma la sua storia vera e propria è giunta al termine.

Considerata l’importanza che il personaggio e la serie ha assunto nel corso degli anni per il fumetto comico (e non solo) italiano, Lo Spazio Bianco ha deciso di dedicare uno speciale al Ratto.
Accanto ad alcuni articoli di redattori del sito, dedicati alla comicità orchestrata da Leo Ortolani, al confronto di alcune storie della serie con altrettante celebri saghe supereroistiche, a un approfondimento sulla natura del protagonista e all’analisi della lunga storia conclusiva in 10 parti, ci saranno contributi di persone esterne al sito ma vicine a Rat-Man: un pezzo sulla componente religiosa della serie a cura di Don Tommaso Danovaro, uno di Andrea Plazzi tratto dal volume che a fine mese pubblicherà la saga finale in un’unica soluzione e uno di Maurizio Clausi incentrato sulla sua esperienza diretta quale webmaster del sito ufficiale dedicato al Ratto.

La fine di Rat-Man: fletto i muscoli e sono nel vuotoOspiteremo poi un’intervista esclusiva a Leo Ortolani in persona, a Michele Ampollini e Marcello Cavalli, autori della rubrica I miei ragguardevoli sabati sera ospitata sul bimestrale e sceneggiatori del cartone animato tratto dal fumetto e a Luca Valtorta, giornalista di Repubblica esperto di fumetto che ha sempre seguito da vicino Leo Ortolani e Rat-Man.

Non mancherà anche un nuovo Essential 11 dedicato alle storie migliori di Rat-Man, una versione riveduta e aggiornata di quello che pubblicammo sulle nostre pagine anni fa, questa volta a cura di Sergio Algozzino.

Per finire verranno presentati molti disegni-omaggio, realizzati da diversi artisti del fumetto comico italiano, che hanno accettato di dedicare un’illustrazione relativa a Rat-Man per questo speciale, e un originale omaggio in musica.
Ringraziamo qui Mirka Andolfo e Silvia Ziche, i quali avrebbero realizzato volentieri un omaggio per l’occasione ma che non hanno potuto partecipare all’iniziativa a causa di impegni personali e scadenze.

Un percorso essenziale che vuole celebrare Rat-Man e il suo autore, provando a testimoniarne l’importanza.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio