The Walking Dead: nuova causa legale sui profitti contro AMC

Una nuova causa legale, promossa tra gli altri da Robert Kirkman, scuote la rete tv e il serial sullìapocalisse zombie.

Dopo la causa legale che da un paio di anni vede il regista e sceneggiatore Frank Darabont affrontare il network AMC sui profitti del famoso serial zombie, anche , , Glen Mazzara e hanno intentato causa alla rete televisiva per danni che potrebbero raggiungere la ragguardevole cifra di 1 miliardo di dollari.

I quattro produttori ritengono di essere stati ingannati, così come scritto nella denuncia depositata presso la Corte Superiore di Los Angeles nella giornata di lunedì, per quanto riguarda la condivisione dei profitti derivanti dalla famosa serie tv, che sarebbero andati per la maggior parte al network AMC e a sue conglomerate.

Nel documento che apre la causa legale si parla di numerose violazioni di contratti, interferenze forzate e atti commerciali sleali  o fraudolenti compiuti sotto il codice commerciale dello Stato della California. La rete televisiva si sarebbe servita della propria struttura aziendale per abbinare sia la produzione che la messa in onda di , permettendo alla stessa di mantenere per sè una enorme parte dei profitti senza condividerli con gli altri partecipanti, in questo caso i produttori, come richiesto dai loro contratti.

Questa causa sarebbe solo l’ultima che riguarda la controversia inerente l’enorme concentrazione di potere di alcune aziende a Hollywood, che hanno visto finire in tribunale anche franchise famosi come quello di Scuola di Polizia, in cui si accusavano gli studios di manipolare la quantità di denaro in entrata e le spese in uscita in modo da fare scomparire i profitti attraverso diverse pratiche come le spese di imballaggio, distribuzione e marketing.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio