Tito Faraci scrittore e regista per il teatro con “Occupato!”

Tito Faraci scrittore e regista per il teatro con “Occupato!”
Al Teatro Bello di Milano (via San Cristoforo, 1), debutta Occupato!, una prova solista d'attore di Nicola Nocella scritta insieme allo sceneggiatore e romanziere Tito Faraci , alla sua prima opera teatrale, della quale è anche regista.

Una commedia diretta da e scritta insieme a Nicola Nocella 

Giovedì 4 luglio, alle 21:00, al Teatro Bello di Milano (via San Cristoforo, 1), debutta Occupato!, una grande prova solista d’attore di Nicola Nocella (Il figlio più piccolo, Easy – un viaggio facile facile), scritta insieme allo sceneggiatore e romanziere Tito Faraci (Topolino, Diabolik, Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jayne), alla sua prima opera teatrale, della quale è anche regista. Per ridere, riflettere, commuoversi un po’, e poi ridere ancora. L’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza all’associazione “I Bambini dell’Est”, onlus che si occupa di programmi di accoglienza temporanea a scopo di risanamento di bambini e ragazzi ucraini provenienti da situazioni di difficoltà economica e sociale.

Una commedia che si svolge tutta un bagno. La stanza della casa più bella e importante, per il protagonista unico, che da ragazzo aveva tre sorelle. E quindi in bagno aveva i minuti contati. Ora ne ha uno grande, tutto suo. In una casa che per il resto è un cesso, ma ha un cesso che è una meraviglia. Un sogno, un rifugio, una via di fuga.

Così lui si mette a parlare allo specchio, in cui si riflette anche il suo (e nostro) mondo. A cominciare da Milano: la città che ama e odia, che conosce a fondo senza capirne il senso. Attraverso una serie di scene, cadenzate nel tempo, vediamo il protagonista vivere e convivere, amare e tradire, conversare con se stesso e al telefono, perdersi e ritrovarsi. In quel bagno.

Come nella tradizione che lo caratterizza, il Teatro Bello continua ad ospitare spettacoli rigorosamente affiancati a iniziative solidali, Onlus e associazioni No-profit. Il lavoro organizzativo della presidente dell’associazione “I Bambini dell’Est” è coadiuvato da un gruppo di lavoro costituito dalle stesse famiglie affidatarie. Il lavoro è volontario e tutti i contributi e le donazioni ricevute vengono spesi esclusivamente per i viaggi dei bambini e per la loro organizzazione.

Occupato_locandina_Notizie
Locandina di

GLI AUTORI

Nicola Nocella, pugliese, attore, autore e regista, col suo esordio cinematografico Il figlio più piccolo con la regia di Pupi Avati,  vince il Nastro d’Argento, il Golden Globe italiano e il Golden Graal come miglior attore esordiente. Rivince un Nastro d’argento e un Graal l’anno dopo grazie alla sua intensa attività cinematografica. Ha lavorato con registi come Avati, Chiesa, Pieraccioni, Ciprì e Andò alternandosi tra cinema e teatro, è stato inviato per Rai Tre per il programma Il volo in diretta realizzando interviste esclusive a ospiti come Dario Fo, Ennio Fantastichini, Francesco Rosi e Carlo Ratti. Nel 2018 riceve la sua prima candidatura al David di Donatello come miglior attore protagonista col film Easy – un viaggio facile facile con la regia di Andrea Magnani, con cui vince anche il Ciak d’oro e il Monte-Carlo Comedy Film Fest come miglior attore di commedia europea. Dal 2015 al 2019 è stato “Ambasciatore della passione” di Cartoomics.

Tito Faraci è nato a Gallarate nel 1965. È uno dei più importanti sceneggiatori italiani di fumetti. Ha creato storie per “Topolino(Giorgio Cavazzano è stato – come usa dire lui stesso – il suo mentore), “Dylan Dog”, “Tex”, “Diabolik”, “Magico Vento”, tra gli altri, ed è stato uno dei primi scrittori italiani a lavorare anche per personaggi di fumetti americani come Spider-Man, Devil e Capitan America. Per la Disney ha sceneggiato Novecento di Alessandro Baricco, dando al protagonista la fisionomia di Pippo. Per Feltrinelli ha pubblicato il romanzo La vita in generale (2015), la sceneggiatura dell’albo a fumetti Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento metri (con Sio; 2016; nuova edizione: 2018) e Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jayne (con Sio; 2018).

Biglietti:

10,00 Euro per chi si prenota tramite info@teatrobello.it

12,00 Euro per chi acquista alla cassa del teatro

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su