Una nuova mostra dedicata al geniale artista tedesco Atak

Comunicato stampa: la Galleria Miomao e l’Istituto Tedesco Perugia sono lieti di presentare Meanwhile..., prima antologica italiana del multiforme genio di Atak.
Articolo aggiornato il 21/04/2015

Comunicato stampa

ATAKUna nuova mostra dedicata al geniale artista tedesco Atak
Meanwhile…
fumetti, illustrazioni, sequenze 1991-2011

La e l’Istituto Tedesco Perugia sono lieti di presentare Meanwhile…, prima antologica italiana del multiforme genio di , che approda a Perugia dopo un tour lungo un anno che ha fatto tappa in tutta Europa, da Lucerna a Colonia a Monaco a Londra a Parigi. Un passato da punk, un amore folle per il mondo pop americano, la scena underground della Berlino Est: queste le chiavi per accedere al “mondo matto” dell’illustratore e fumettista Georg Barber (in arte Atak, Francoforte sull’Oder, 1967). E una furia sperimentale, che attinge a fonti variegate ─ dalla stampa tradizionale alle contaminazioni pubblicitarie alle strisce di inizio Novecento ─ con voracità collezionistica e urgenza espressiva. Il risultato è un corpus compatto di opere che fotografa la vague emersa dalle ceneri della Germania divisa e poi riunita, di cui Atak è indiscusso protagonista: come fumettista, inprimo luogo, con le pseudo-fanzine “Wondertüte” (1997); quindi come illustratore, giornalista e disegnatore irriducibile a schemi e logiche di scuola, un outsider artist sempre oscillante tra inquietudine lunare e giocosa eleganza. Mondi rovesciati, miti stravolti, classici rivoltati come calzini: Atak procede come una ruspa nei giardini delle iconografie convenzionali, calpestando e rimestando universi, per poi premerne microcosmi immaginari dotati di una singolare, indefettibile, emozionante verità oltre lo specchio. Valgono da manifesto le illustrazioni di Mondo Matto, primo volume dell’artista edito in Italia per la meritoria cura di , già presentate a Roma nel 2010 e riproposte alla Galleria Miomao in questa occasione: qui, “la lepre spara al cacciatore. Il cavallo monta il fantino. Il ricco chiede l’elemosina. Il leone fa il guardiano dello zoo”. Pittura sporca o levigata; disegno raw o eleganze giapponiste; stripes di assonanza vintage o pagine vergate a tratteggio. Nella mostra proposta a Perugia, fumetti, illustrazioni, targets declinano una galleria di stili, tecniche e supporti, un Pop Expressionism originalissimo e tutto tedesco.

L’artista
Georg Barber
(Francoforte sull’Oder, Germania, 1967) ha studiato Visual Communications alla Hochschule der Künste di Berlino. Cresciuto nell’ambiente alternativo della musica punk e del fumetto underground di Berlino Est, Atak vive oggi fra Berlino – dove insegna all’Università delle Arti – e Stoccolma, dove insegna Illustrazione. Nel 1989 è stato fra i fondatori del gruppo di fumettisti “Renate” e, nel 1992, ha pubblicato la sua prima graphic novel. Nel 1997 ha dato vita alla serie “Wondertüte (otto titoli), edita in formato fanzine da Reprodukt. Illustratore, fumettista, graphic designer e giornalista, Atak è considerato uno fra i più brillanti esponenti della scena dell’arte contemporanea berlinese. Mondo matto, edito da Orecchio acerbo (2010), è il suo primo libro pubblicato in Italia.

La mostra

quando
3-24 dicembre 2011
aperitivo inaugurale natalizio 3 dicembre 2011, ore 18,00

orari
da martedì a sabato, dalle 15 alle 19
altri orari su appuntamento

dove
Galleria Miomao
Via Podiani, 19 – Perugia
www.miomao.net

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio