NPE UNA VALLE

La rabbia (Vivenzio, Falzone)

La rabbia (Vivenzio, Falzone)
Un racconto di rabbia esistenziale vissuto dentro e fuori il ring, realizzato da Salvatore Vivenzio e Gabriele Falzone per Shockdom, i quali dopo Gamble affrontano tematiche a loro più vicine e con una buona componente autobiografica.

La-rabbia-400-LSB_BreVisioni Cesare Salgari è un giovane pugile che incanala la propria rabbia nella boxe. Nel volume scritto da e disegnato da Gabriele Falzone seguiamo le sue gesta in una narrazione dura, nera, che non fa sconti, ambientata a in un paese di provincia afflitto dalla camorra.
Per Vivenzio, La rabbia assume connotati autobiografici, alla ricerca di qualcosa di reale attraverso la finzione del racconto e nel tentativo di ricostruire il proprio vissuto familiare e contestualizzarlo nel luogo in cui vive. “[…] Ho iniziato un viaggio di crescita e lotta, spalla a spalla con i miei personaggi, e proprio come succede per loro: non so quando finirà, né come. Spero possiate provare la stessa sensazione”, afferma lo sceneggiatore nella prefazione del volume. Come altri racconti che riprendono esperienze vissute realmente, la lettura sembra lasciare una sensazione di incompletezza, quasi come se l’autore non avesse voluto davvero porre la parola “fine” alle gesta del protagonista. Rimane comunque la profondità di una storia che parla non solo del desiderio di lottare sul ring ma anche della necessità di affrontare i problemi esistenziali.
I disegni di Gabriele Falzone sono estremamente efficaci e delineano bene l’atmosfera cupa del racconto, caratterizzati da uno stile dinamico e a tratti “sporco”, con frequenti cambi di inquadratura e una buona gestione del ritmo della narrazione.
La rabbia è un racconto sentito e rappresenta un buon esordio per i due autori nella scuderia .

Abbiamo parlato di:
La rabbia
Salvatore Vivenzio, Gabriele Falzone
Shockdom, maggio 2018
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 10,00 €
ISBN: 9788893360548

La-rabbia-tav-LSB_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su