Il Giappone fantasy di Dragonero

Il Giappone fantasy di Dragonero
Luca Barbieri torna alla sceneggiatura in una storia ambientata nell’Enclave dei Grandi Laghi, l’estremo oriente del mondo fantasy di Dragonero.

dragonero_il_ribelle_25_cover ci ha preso gusto a calarsi nei panni di sceneggiatore della testata che cura e i risultati gli danno ragione.
Dopo la conclusione dell’ideale trilogia di storie (#4, 6 e 20) che avevano messo al centro alcuni dei comprimari della serie, l’autore ligure nel venticinquesimo numero del Ribelle porta Ian nell’estremo Oriente del mondo di , in una avventura che si lega a doppio filo sia agli eventi attualmente in corso – il sempre più prossimo scontro con Leario e l’Impero – sia alla minaccia ultraterrena che il protagonista e i suoi compagni si troveranno davanti in futuro e che proprio Barbieri aveva cominciato a disvelare ne La voce della foresta, a inizio 2020.
Quello che possiamo definire il marchio di fabbrica dello sceneggiatore si ripresenta anche in questo numero: un incipit adrenalico che si concretizza in uno scontro all’ultimo sangue tra un gruppo di contadini soldati guidati da Ian e quelli che, a prima vista, appaiono essere gli antagonisti della storia. Proprio l’ambiguità di eventi e comportamenti e una narrazione che si sviluppa sincopata tra due piani temporali sono gli elementi portanti della trama, frutto di una scrittura sempre più convinta e sicura da parte di Barbieri che, rispetto al passato, riesce a essere meno didascalico in alcuni frangenti – come nell’incubo di Ian nella parte finale – invitando a un’attenzione e a una concentrazione maggiori durante la lettura.
e si dividono il compito del disegno, con il primo impegnato a illustrare le sequenze nel passato e il secondo che si prende carico della maggior parte delle pagine dell’albo. Un’efficace e riuscita mezzatinta è il punto di unione tra i due disegnatori, con tavole che rinunciano sempre di più alla canonica griglia a tre strisce per una struttura più libera ma sempre improntata alla chiarezza narrativa. Porcaro è poi protagonista con uno stile che insegue il realismo, in cui neri pieni, mezzetinte e attenzione al dettaglio creano vignette ricche di profondità visiva, che evocano un’ispirazione ai lavori di , fumettista ormai di fama internazionale.


Abbiamo parlato di:
il Ribelle #25 (#102) – In cammino verso il nulla
Luca Barbieri, , Salvatore Porcaro
, novembre 2021
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 4,40 €
ISSN: 977228243000410102

dragonero_il_ribelle_25_int

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su