Dragonero il ribelle #4 – L’urlo della carne (Barbieri, Bignamini, Bonessi)

Dragonero il ribelle #4 – L’urlo della carne (Barbieri, Bignamini, Bonessi)
Nel quarto episodio di "Dragonero il ribelle" Luca Barbieri, Alessandro Bignamini e Luca Bonessi raccontano una storia del passato di Ian Aranill, andando così a espandere la mitologia della serie.
© Editore

Lo scrittore  è il curatore di , serie edita da  per la quale confeziona la sceneggiatura de L’urlo della carne, quarto episodio del rilancio Il ribelle. Nel redazionale a sua firma fornisce in modo esaustivo le informazioni necessarie per godere pienamente la lettura dell’inedito, in cui Ian Aranill racconta una sua disavventura passata.
Dopo un prologo che consente all’autore di mettere in risalto il legame tra i personaggi con dialoghi ironici e prese in giro amichevoli, nelle sequenze d’azione il protagonista combatte per la propria vita e per riconquistare la propria spada.
Barbieri, che non solo porta avanti la trama principale ma espande il mito di , spende qualche parola per delineare la situazione di Sera, l’elfa turbata e spesso lasciata in disparte negli albi precedenti, mostrando di tenere a tutti i character come fanno anche i disegnatori  e  Bonessi. Alle inquadrature ravvicinate e ricche di pathos sui volti e sui corpi di Ian e comprimari si alternano campi larghi muti, in cui i paesaggi appaiono nitidi e profondi.
Oltre alla disposizione asimmetrica dei riquadri nelle tavole, a un richiamo non solo estetico a Il gladiatore e a una doppia splash-page di grande impatto visivo, si segnalano le pagine 35-37: per evidenziare che il tempo si ferma, grazie al potere della spada, il contrasto tra bianco e nero si fa meno marcato, ottenendo un effetto sfumato, mentre lo spazio bianco intorno alla gabbia diventa nero.

Abbiamo parlato di:
il ribelle #4 – L’urlo della carne
Barbieri, Alessandro Bignamini, Luca Bonessi
Editore, febbraio 2020
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,90 €
ISSN: 977228243004200081

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *