Pasquale Frisenda

Pasquale Frisenda

    (Milano, 1970) Pasquale Frisenda nasce e cresce a Milano. Sviluppa fin dall'infanzia la passione per il fumetto e per il disegno. Decide così di iscriversi nel 1986 al Corso di illustrazione e fumetto del Castello Sforzesco. Nel corso dell’ultimo anno di frequentazione, attraverso Pasquale Del Vecchio, entra in contatto con lo studio Comix di Carlo Ambrosini, Giampiero Casertano ed Enea Riboldi da cui riceve incoraggiamenti per continuare sulla strada del fumetto. Il primo incarico professionale avviene con la rivista di fantascienza Cyborg della Star Comics nel 1990: prima alcune illustrazioni e poi una storia completa, intitolata "Tenebra", scritta in quegli anni da Michele Masiero ma pubblicata solo anni dopo dalla casa editrice Telemaco. La svolta nella carriera accade nel 1991 quando viene chiamato da Ivo Milazzo nel suo studio a Chiavari per disegnare "Ken Parker", e li vive una rara esperienza professionale di crescita e apprendimento del media fumetto grazie proprio agli insegnamenti di Ivo Milazzo. Il Ken Parker Magazine, prima edito dalla Parker Editore, passa, nel 1994, sotto la Sergio Bonelli Editore. Qui, dopo la chiusura delle pubblicazioni di "Lungo Fucile", viene coinvolto nel progetto di "Magico Vento" (1997), la collana western/horror ideata da Gianfranco Manfredi. Pasquale è uno dei disegnatori che lasciano l’impronta nella serie, realizzando 14 albi e le copertine dal numero 32 al 75. Il suo lavoro viene molto apprezzato da Sergio Bonelli, tanto che gli viene affidato l’impegnativo incarico di disegnare la storia sceneggiata da Mauro Boselli nel Texone pubblicato nel 2009, intitolato "Patagonia". Entra così nello staff dei disegnatori di Tex concedendosi comunque una digressione a colori nel mondo di Dylan Dog, grazie alla realizzazione dell’episodio "Il grido muto", contenuto nell’albo Dylan Dog Color Fest n.5, uscito nelle edicole nell’estate del 2010. Da segnalare anche il suo contributo al progetto a più mani 150 Storie d’Italia, edito in due volumi nei primi mesi del 2011 insieme a Il Giornalino e a Famiglia Cristiana. Numerosi sono i premi ricevuti durante la carriera:Premio Fumo di china miglior disegnatore realistico nel 2001 e nel 2004 Premio Fumo di china miglior copertinista nel 2001 Premio Cartoomics miglior disegnatore nel 2001 Premio INCA Miglior copertina nel 2000 e miglior copertinista nel 2001 Gran Guinigi 2009 come miglior disegnatore Cartoomics 2010: il premio Ayaaaak di “Miglior storia del 2009” viene assegnato a Patagonia

    Scritti da Pasquale Frisenda

    Altri articoli da Pasquale Frisenda
    Torna su