Un’asta ai tempi del Covid-19: Guido Buzzelli

Un’asta ai tempi del Covid-19: Guido Buzzelli
Urania Casa d'Aste risponde all'emergenza sanitaria con la sua prima asta a partecipazione esclusivamente da remoto, sabato 6 giugno 2020 dalle ore 14:00.

Copertina Asta Buzzelli - WEBNonostante l’emergenza legata al Coronavirus, la programmazione di Urania Casa d’Aste non si ferma ma si adegua alle nuove norme sanitarie proponendo la sua prima asta a partecipazione esclusivamente da remoto.
Per la prima volta nella storia della casa d’aste non sarà consentito l’accesso del pubblico in sala. La partecipazione avverrà in diretta streaming o via telefono, a partire dalle ore 14:00 di sabato 6 giugno 2020. Una novità assoluta per il mondo del collezionismo italiano, che si adegua all’emergenza in corso senza rinunciare alla sua passione.

La tredicesima asta di Urania Casa d’Aste propone, come ormai da tradizione, due cataloghi per un totale di 443 disegni originali. Il primo è dedicato a , grande fumettista, illustratore e pittore; il secondo ai maestri del fumetto internazionale.
Buzzelli era soprannominato “Michelangelo dei mostri” per la perfezione anatomica dei suoi personaggi orribili. I disegni potentissimi ed espressivi rappresentavano figure grottesche, uomini brutti, donne sgraziate, trasformando in monumenti fisionomie ributtanti. I suoi fumetti avevano sempre risvolti inquietanti, trame fantastiche e oscure, personaggi disturbanti.

Il catalogo propone una selezione di tavole originali che copre tutta la sua carriera, dai primi fumetti western e di avventura realizzati negli anni Cinquanta alle opere più mature, a illustrazioni e copertine pubblicate in Italia e all’estero. Due focus sono incentrati su Marylin Monroe, che Buzzelli ritrasse in diverse opere e a cui dedicò una serie di tavole pubblicate sul quotidiano L’Occhio di Maurizio Costanzo, e a Tex Willer: il disegnatore romano fu infatti chiamato da Sergio Bonelli a illustrarne il primo albo speciale gigante intitolato Tex il grande, pubblicato nel 1988.

Copertina 13a Asta - WEBIl secondo catalogo, con la copertina di Alex Ross, propone invece opere dei grandi maestri del fumetto mondiale.
Le prime due sezioni sono dedicate rispettivamente agli illustratori del ‘900 e alla fantascienza dipinta, con tavole di giganti come Angelo Bioletto, Curt Caesar, Giorgio De Gaspari, Aldo Di Gennaro, Manuele Fior, Carlo Jacono, Emanuele Luzzati, Walter Molino, Giuseppe Porcheddu.
Si passa poi agli originali di maestri del fumetto come Milo Manara, Hugo Pratt e Guido Crepax, a una sezione sui migliori autori che lavorano per Bonelli su Tex, Dylan Dog e gli altri personaggi della casa editrice, e a una sui Maestri Disney, sia italiani come Giorgio Cavazzano e Giovan Battista Carpi, sia stranieri come Carl Barks, creatore di Zio Paperone. Tra gli autori di supereroi spiccano i nomi di Jack Kirby, che con Stan Lee ha fondato l’universo Marvel, di John Buscema (Thor) e di suo fratello Sal (Hulk, Spider-Man), di Bill Sienkiewicz e di Jim Starlin, creatore di Thanos.

Tra le strisce americane sono proposti un originale di Buster Brown risalente agli anni Dieci, uno di Mutt and Jeff di Bud Fisher, la prima serie quotidiana uscita sui giornali degli Stati Uniti, e uno di Felix the Cat di Otto Messmer, oltre a strip di Brick Bradford, dei Flinstones, di Johnny Hazard e altri personaggi. Chiude l’asta una selezione di opere dei maestri dell’erotismo disegnato come Alessandro Biffignandi, Ferdinando Carcupino e Pino D’Angelico.

Un evento nell’evento è la messa in vendita di alcune tavole originali di manga, che raramente escono dagli archivi di editori e autori giapponesi. A fianco di opere di Takehiko Inoue, disegnatore di Slam Dunk, e di autori classici come Tomoe Kimura e Kurumi Yukimori sono proposte tavole dell’italiano Vincenzo Filosa, che con i suoi graphic novel Viaggio a Tokyo, Figlio unico, Cosma e Mito e Italo ha portato all’attenzione del grande pubblico il cosiddetto gaijin manga, ovvero il fumetto realizzato da occidentali secondo lo stile giapponese.

La partecipazione all’asta di sabato 6 giugno avverrà esclusivamente da remoto.

È possibile sottoporre offerte scritte per i lotti tramite il modulo presente sul sito internet www.uraniaaste.com. È attivo inoltre un servizio di asta telefonica ed è possibile partecipare all’asta in diretta sul sito www.liveauctioneers.com.
Gli invenduti saranno disponibili per l’acquisto fino al giorno 15 giugno, al costo della base d’asta maggiorato del 17%.

Entrambi i cataloghi sono disponibili sul sito www.uraniaaste.com.
Per informazioni info@uraniaaste.com – 0521/231343

10

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su