NPE UNA VALLE

Tunué annuncia le sue uscite di settembre 2018

Tunué annuncia le sue uscite di settembre 2018
Tunué pubblica "La saga di Grimr" di Jérémie Moreau e "Il fiore della strega" di di Enrico Orlandi, disponibili da settembre 2018.

Comunicato stampa

annuncia le sue uscite di settembre 2018.

La saga di Grimr, di Jérémie Moreau

Tunué_settembre2018_2_Notizie In libreria dal 13 settembre nella collana Prospero’s Books Extra.

Vincitore del prestigioso Fauve D’Or al festival di Angoulême 2018.

L’ultimo lavoro di Jérémie Moreau, già autore de La scimmia di Hartlepool e Corri, Tempesta!, è ambientato nel 1783 in Islanda. All’epoca l’isola era sopraffatta dalla povertà e stava subendo il giogo della Danimarca che la stringeva in una morsa commerciale. Protagonista di questa epica avventura è Grimr, un ragazzo orfano i cui genitori sono morti a causa di un’eruzione vulcanica, il suo destino è ancora più crudele in questo paese in cui l’uomo viene definito principalmente dal suo lignaggio. Cresciuto da un uomo di malaffare, si appassiona alle saghe nordiche e, dotato di una forza impressionante, decide di competere con i più famosi eroi anche se è un figlio di nessuno. Grimr troverà in quella nazione così schiacciata l’opportunità di dimostrare il suo valore.

L’autore sarà ospite a Lucca Comics and Games 2018, e in questa occasione le sue opere saranno in mostra al Palazzo Ducale di Lucca dal 13 ottobre al 4 novembre 2018.

Jérémie Moreau
(1987, Parigi) ha ricevuto il Young Talent Award nel 2012 ad Angouleme, dopo di che ha iniziato una collaborazione con Wilfrid Lupano da cui e nata La scimmia di Hartlepool, successo di pubblico e di critica con riferimenti al teatro di Ionesco e al cinema di Bunuel e Kubrick, e Gran Guinigi menzione speciale a Lucca Comics and Games. Lavora nel cinema d’animazione come character designer, ma prosegue in parallelo la carriera fumettistica l’adattamento con Chris Donner del romanzo Corri, Tempesta! e infine La saga di Grimr da autore completo, che ha conquistato il Fauve d’Or nel 2018 come Miglior Album al Festival di Angouleme.

Il fiore della strega, di Enrico Orlandi

Tunué_settembre2018_1_Notizie In libreria dal 6 settembre nella collana Tipitondi.

La parte più dura è che a nessuno di noi viene detto come si diventa uomini.

Nella parte più a Nord della Lapponia, vicino al villaggio di Kariga, la giovane Mira e suo padre Eemil trovano un bambino svenuto in mezzo alla neve. Si chiama Tami e dice di essere un guerriero in viaggio per diventare uomo: ha affrontato banditi e sconfitto mostri, ha trovato ricchezze e tesori, ma nessuna di queste imprese lo ha ancora reso tale. Un vecchio sciamano, pero, gli ha raccontato che all’estremo Nord abita una strega che coltiva dei bellissimi fiori. Se Tami riuscirà a essere tanto abile e furbo da coglierne uno, allora potrà finalmente diventare un uomo.

Enrico Orlandi
Ha conseguito nel 2015 la laurea all’Accademia di Belle Arti, questo è il suo libro d’esordio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su