Red Sonja: Bryan Singer compare all’American Film Market

Red Sonja: Bryan Singer compare all’American Film Market
Il regista compie la sua prima uscita in pubblico per presentare il progetto, dopo le accuse di molestie sessuali e il licenziamento da parte della Fox.

Il regista è comparso all’American Film Market, che si sta svolgendo in questi giorni, per presentare la sua visione di , l’adattamento cinematografico prodotto da Millennium Films, di fronte a 200 acquirenti internazionali.

Il produttore Mark Canton, coinvolto nella realizzazione della pellicola, ha presentato il progetto assieme a Singer, il quale ha ottenuto la regia del film dopo essere stato licenziato dalla produzione di Bohemian Rhapsody, e dopo essere stato al centro di nuove accuse su presunte molestie sessuali, che il regista ha sempre negato.

Il presidente della Millennium Films, Jeffrey Greenstein, ha sottolineato che non un solo acquirente ha sollevato obiezioni per il fatto di avere Singer a bordo del film su Red Sonja, rimarcando come la sua presenza abbia invece innalzato la qualità del progetto, il cui budget dovrebbe rientrare nella gamma tra i 70 e gli 80 milioni di dollari, confermandosi come uno dei più grandi progetti indipendenti offerti quest’anno dall’AFM.

I compratori internazionali, interpellati da The Hollywood Reporter, hanno dichiarato di non vedere Singer come un problema, nonostante la accuse mosse contro di lui.

Se fosse stato riconosciuto colpevole di qualcosa, forse questo avrebbe cambiato le cose, ma al momento è ancora considerato il ragazzo che ha creato gli X-Men – ha affermato un dirigente del settore acquisizioni.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su