Nata in battaglia: il cuore spezzato di Dragonero

Nata in battaglia: il cuore spezzato di Dragonero
Nata in battaglia, di Vietti e Gregorini, è un albo di pioggia, lacrime, addii e benvenuti, che apre un baratro nel cuore di Dragonero e dei suoi amici.

DN34_copPer Nahim, l’imperatore destituito dall’usurpatore Leario, è tempo di tornare a sedere sul trono di Vàhlendàrt e il cancelliere Ausofer organizza le Spade di Giustizia, braccio armato della Ribellione, per l’imminente assedio alla città. La stretta sulla capitale dell’Erondàr viene però rimandata a causa di una situazione imprevista che necessita l’intervento immediato di Ian, al quale serve l’aiuto di tutti i suoi amici.   
Nata in , albo scritto da  e disegnato da Gianluigi Gregorini con bella copertina in bianco, nero e rosso di  colorata da , conduce a una svolta per il futuro della serie. Lo sceneggiatore snocciola una trama densa di eventi che sviluppano tre argomenti centrali, pronti a confluire nel colpo di scena finale: il problema del sangue di drago che scorre nelle vene di Elara, la figlia di Ian ancora nel grembo di Briana, l’identità della spia che si è infiltrata nella Resistenza e la sete di vendetta di Rooney. I tre racconti convergono in una conclusione drammatica, figlia di un tessuto narrativo fecondo che cattura il lettore per la capacità di creare un mondo e dei personaggi in costante evoluzione.
Gregorini apre l’albo con una breve sequenza sotto la pioggia, dove già si evince la cura per il dettaglio sia nei campi lunghi sia nei piani ravvicinati. Ombre e sfumature del nero sono dosate per esaltare le espressioni dei protagonisti e caratterizzare interni ed esterni, ma quasi scompaiono in due tavole “elfiche” (la 28 e la 29) che avvicinano il segno alla linea chiara. Gli effetti magici, l’intensità espressiva in grado di trasmettere una gamma di sentimenti che va dalla disperazione alla crudeltà, l’interpretazione visiva di elementi come pioggia, neve, onde del mare o la polvere su un pavimento a tavola 32, conferiscono a Nata in battaglia un’eleganza e una poesia che pervadono anche le scene più movimentate.

Abbiamo parlato di:
il Ribelle #34 (#111) – Nata in battaglia
Stefano Vietti, Gianluigi Gregorini
Editore, agosto 2022
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 4,40 €
ISSN: 977228243000420111

DN34_tav

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *