Gipi “ambasciatore” del fumetto italiano al Festival di Angouleme

Gipi “ambasciatore” del fumetto italiano al Festival di Angouleme
Sarà Gipi il Guest of Honour 2020 di Lucca Comics & Games al Festival international de la bande dessinée d’Angoulême. Ideale ambasciatore del festival lucchese e portavoce del fumetto italiano in Francia.

Continua il gemellaggio tra Lucca Comics & Games e il Festival international de la bande dessinée d’Angoulême, lanciato nel corso dell’edizione 2019 della manifestazione toscana, e nato per valorizzare a livello europeo il fumetto italiano e quello francese.

Dal 30 gennaio al 2 febbraio il Lucca Guest of Honour ad Angoulême sarà GIPI (Gian-Alfonso Pacinotti), designato da Lucca Comics & Games come suo ideale ambasciatore e portavoce del Fumetto Italiano in Francia. Una partnership che collega come un “filo rosso di creatività e arte” la presenza straordinaria dell’autore toscano alla partecipazione di Alex Alice come Angoulême Guest of Honour a Lucca Comics & Games 2019.

La scelta di GIPI come Lucca Guest of Honour è il naturale proseguimento di un rapporto tra l’autore e Lucca Comics & Games nato già nel 2005, quando fu insignito del Premio Gran Guinigi come miglior autore unico e reso ancor più saldo l’anno successivo, quando fu chiamato a realizzare uno dei più iconici poster del festival. Ma è soprattutto un riconoscimento del suo lavoro in tutti i campi artistici: non solo è uno dei più noti fumettisti italiani nel mondo (i suoi libri tutti pubblicati con hanno ottenuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali), ma ha saputo distinguersi come autore di giochi da tavolo (Bruti, realizzato in crowdfunding), regista cinematografico (L’ultimo terrestre e Il ragazzo più felice del mondo, entrambi prodotti da Fandango) e autore di straordinari cortometraggi di satira per il web e la TV.

 

Nel corso della quattro giorni francese, GIPI sarà al centro di un imperdibile incontro previsto sabato 1 febbraio e di una serie di firmacopie, resi possibili grazie alla collaborazione con Futuropolis e con Casterman, i suoi editori francesi.

GIPI

GIPI (Gian-Alfonso Pacinotti) nasce a Pisa nel 1963. Nel 1994 inizia a pubblicare vignette e racconti brevi sulla rivista satirica Cuore. Le prime storie a fumetti escono sul mensile Blue e poi su altre testate e giornali italiani. Il suo libro Appunti per una storia di guerra (edizione francese con Actes sud) è stato premiato con il Fauve d’Or per il Miglior fumetto dell’anno ed il Premio Goscinny per la Miglior sceneggiatura al Festival internazionale di Angoulême nel 2006.

Tra gli ultimi libri: Unastoria, candidato al Premio Strega 2014, segnando la prima volta di un fumetto in lizza per aggiudicarsi il più prestigioso riconoscimento letterario italiano; La terra dei figli (2016) tradotto in 18 lingue e il recentissimo Momenti straordinari con applausi finti, che ha immediatamente guadagnato il plauso di critica e pubblico.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su