• EnglishEnglish
  • Commanders in Crisis #2-3 (S. Orlando, D. Tinto)

    Commanders in Crisis #2-3 (S. Orlando, D. Tinto)
    Steve Orlando e Davide Tinto esplorano le conseguenze degli eventi narrati nell’esordio di "Commanders in Crisis", serie supereroica di Image Comics.

    commanders-in-crisis-2-coverNonostante Commanders in Crisis sia un mix tra le crisi DC e gli eventi Marvel, con i supereroi con superproblemi e la componente politica sullo sfondo, riesce lo stesso a dedicare un certo spazio a questioni prettamente umane, alla dimensione individuale.
    Mentre nel secondo capitolo della serie edita da  lo sceneggiatore esplora le conseguenze della privazione dell’empatia mostrata nell’esordio, mantenendo ancora un tono introduttivo, nel terzo comincia a entrare nel vivo della vicenda, puntando più sulle emozioni che sulle spiegazioni.
    Al momento, tuttavia, il fumetto resta basato più sui dialoghi e le relazioni interpersonali che sull’azione, comunque presente. Anche con questo presupposto, è interessante osservare come gli eroi utilizzino i poteri, visto che lo scrittore ha scelto per loro “doni” alternativi e non scontati, la cui messa in scena necessita di creatività nella narrazione. Anche la gente normale è affascinata dalle qualità dei “buoni”, sebbene ci sia qualcuno che non li vede di buon occhio; un’approvazione sociale e un’ammirazione nei loro confronti che ricordano due manga a tema supereroico: My hero academia e One-Punch Man.
    All’Oriente guarda, almeno in parte, anche il disegnatore  che accentua i gesti e le espressioni dei personaggi, senza diminuire l’intelligibilità delle tavole nel loro insieme. Sconfinamenti dalla gabbia, pagine affiancate e inquadrature dall’alto sono i punti forti di un’estetica che si accende anche grazie ai colori brillanti di .

    Abbiamo parlato di:
    Commanders in Crisis #2-3
    Steve Orlando, Davide Tinto, Francesca Carotenuto
    Image Comics, novembre e dicembre 2020
    28 e 32 pagine, spillato, a colori – 3,99 $

    commandersincrisis3-

    Clicca per commentare

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Torna su