Tunuè a Più Libri Più Liberi 2017

Tutti gli eventi e il catalogo che Tunuè ha in serbo per i suoi lettori in occasione di Più Libri Più Liberi 2017

Comunicato stampa

Dal 6 al 10 dicembre sarà presente alla Fiera nazionale della piccola e media editoria a La Nuvola. Più Libri Più Liberi cambia e si sposta al Nuovo Centro Congressi all’ombra della Nuvola di Fuksas.
Essendo l’ultima fiera dell’anno il catalogo è più ampio e ricco di tutte le novità che hanno caratterizzato questo 2017. Dai Tipitondi di inizio anno, come Brina e Le due metà della luna, passando per i grandi nomi rientrati nei Prospero’s Books, come Peter Kuper e Merwan, e arrivando alla collana degli illustrati Mirari sempre più strutturata: le nuove edizioni di Shaun Tan e Forse l’amore di Sualzo e Vecchini.
Qui di seguito la tabella con tutti gli appuntamenti targati tunuè:

Tunuè a Più Libri Più Liberi 2017

Tunuè a Più Libri Più Liberi 2017Le ultime due pubblicazioni dell’anno sono: Serpenti ciechi di Felipe Hernández Cava e Bartolomé Seguí e Stagioni, Quattro storie (e mezza) per Emergency di Binni, Campana, Carità, Piccoli e Rocchi.

Tunuè a Più Libri Più Liberi 2017

Serpenti ciechi, pubblicazione che unisce due nomi importanti del fumetto spagnolo: sceneggiato da Cava, più volte premiato alla fiera del fumetto di Barcellona, e illustrato da Seguí, in novembre insignito del Gran Guinigi di Lucca Comics and Games. Un fumetto iconico per il genere a cui appartiene, il noir. Dotato di un intreccio solido e articolato trascina il lettore verso un colpo di scena abbagliante.

Grazie ad un incredibile lavoro di squadra coordinato da Stefano Piccoli è stato possibile creare un volume carico di significato e speranza. Stagioni, Quattro storie (e mezza) per Emergency racconta la quotidianità dei luoghi dove opera Emergency. Le storie sono di Antonio Bruscoli, Roberto Maccaroni e Patrizia Pasqui. Al resto ci hanno pensato: Simona Binni (La memoria delle tartarughe marine, Tunué 2017), Paolo Campana, Francesca Carità e Marco Rocchi (Le due metà della luna, Tunué 2017) e Stefano Piccoli (Cuore nella notte, Tunué 2014).

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio