Inizia con la truffa il viaggio del progetto 7 Crimini

Inizia con la truffa il viaggio del progetto 7 Crimini
Tunuè lancia “7 crimini” un progetto che racconta i sette crimini esemplari utilizzando il fumetto e una serie di approfondimenti.

7crimini_truffa_cover_scheda dà il via a un intrigante progetto ibrido, in cui il fumetto diventa pietra angolare per sviluppare una serie di approfondimenti sul crimine nel senso più ampio del termine. 7 Crimini prevede l’uscita di sette volumi, sette che, attraverso un racconto fittizio, racconteranno i sette crimini definiti come “esemplari”, ovvero truffa, violenza, estorsione, associazione a delinquere, rapimento, furto e omicidio, non soltanto dal punto di vista delle loro modalità, ma anche esplorandone le caratteristiche giuridiche.

A portare avanti e le sceneggiature dei sette volumi sono , sceneggiatrice che nel curriculum ha, tra le diverse cose, la creazione della serie Monster Allergy, ed , un avvocato specializzato nel diritto d’autore, mentre lo psicologo e criminologo di fama nazionale Massimo Picozzi fa da cicerone al progetto introducendone i volumi e occupandosi di alcuni approfondimenti. 7 Crimini è anche oggetto di una notevole campagna pubblicitaria che si sviluppa tra social e interventi nelle librerie specializzate, anche attraverso allestimenti specifici.

La struttura vede una storia cornice per l’intero progetto, che apre e chiude i racconti autoconclusivi che si sviluppano in ogni volume. Bloccato con alcuni amici alpinisti da una bufera di neve, il magistrato Massimo D’Ettori decide di intrattenerli raccontando loro i sette crimini esemplari, utilizzando di volta in volta casi emblematici che ha affrontato in tribunale. A occuparsi di questa cornice sarà ogni volta la matita di , mentre i disegni che illustrano i vari casi criminosi saranno affidati a team diversi per ciascun volume.
A dare il là all’operazione come primo crimine è la truffa, con una storia è raccontata attraverso i disegni di Marco Caselli, autore di Cassandra, sempre per .

7CRIMINI_La_Truffa_Completa_HR (trascinato) 2 (1)Il magistrato narratore racconta agli alpinisti della deposizione di Greta Milton, giovane truffatrice che opera in coppia con il complice Giorgio. I due hanno individuato il “pollo da spennare” e architettano il loro piano che, come ogni truffa che si rispetti, prevede una lunga pianificazione e un lungo sviluppo che permetta di articolare con cura la costruzione delle bugie che permetterà loro di carpire fiducia e soldi della vittima. Ma il fatto che Greta sia in tribunale a deporre lascia intuire come l’elaborato piano debba aver preso strade diverse da quelle previste.

Ritmo e cadenza, che si sviluppano inanellando metronomiche micro sequenze di poche tavole, sono incalzanti, nonostante, per forza di cose, il racconto portato avanti in questo episodio sia fondamentalmente costruito sul dialogo, con un’assenza quasi totale di azione. Il meccanismo di storia dentro la storia, che si traduce nella voce fuoricampo della protagonista attraverso le didascalie, diventa il pretesto attraverso il quale non vengono raccontati solo i fatti e gli eventi, ma viene veicolata anche una minuziosa descrizione delle dinamiche, dei meccanismi e persino dei singoli ingranaggi che costituiscono il crimine in questione mescolando il racconto puro con quella che diventa una sorta di lectio magistralis sulla truffa.

In questo senso, la grande quantità di testo, se pure scorrevole ed efficace, crea un rapporto sbilanciato rispetto all’immagine. Al di là di alcuni passaggi più didascalici, ci si rende conto di quanto le parole, da sole, siano sufficienti a raccontare l’intera storia quasi senza bisogno dei disegni. Le tavole non fanno che inanellare una serie di scelte il cui scopo principale è quello di illustrare dialoghi che non siano semplici sequenze statiche di campi e controcampi tra i dialoganti. Lo fa con ottimi risultati, ma in generale la parte visiva, almeno in questo primo crimine, risulta molto accessoria, senza offrire un reale contributo al racconto e ai resoconti.

La costruzione delle tavole si basa su uno sviluppo verticale, con il frequente utilizzo di vignette strette e lunghe che attraversano due delle tre/quattro strisce in cui tendono a essere suddivise. Un meccanismo che, almeno in un caso, crea un piccolo intoppo sul senso di lettura dei balloon, con l’occhio del lettore che si trova a doversi fermare per riconoscere il corretto ordine. Un altro escamotage estremamente frequente è la presenza di almeno una vignetta scontornata in ogni tavola.

7CRIMINI_La_Truffa_Completa_HR (trascinato) 6I disegni di Caselli presentano una linea pulita con bianchi e neri pieni, dove il bianco prevale. Il fumettista riesce a gestire con grande equilibrio vignette e sfondi che non lasciano mai al lettore una sensazione di vuoti o di mancanze anche quando minimali o semplicemente suggeriti. Se Caselli è estremamente realistico nelle anatomie e nel disegnare oggetti, arredi e abbigliamento, i suoi volti hanno invece un richiamo dal sapore manga, puliti e con occhi leggermente più grandi del normale.

A corredo dell’albo – la cui storia inanella più di un solo epilogo e, come c’è da aspettarsi da ogni buon racconto di truffa, più di un colpo di scena – si trovano una serie di approfondimenti da parte degli autori, del criminologo Picozzi, dell’esperto di sicurezza informatica Giorgio Arnone e dell’avvocato Enrico Maria Gallinaro, che permettono una rapida ma interessante disamina della truffa sia sul fronte giuridico che attraverso una carrellata storica e in ambito tecnologico, con un breve elenco di biografie di truffatori famosi.

In definitiva il progetto 7 Crimini è intrigante e sicuramente consigliato per ogni appassionato di crimine e criminologia, seppure questo primo volume, comunque ben riuscito, dia l’impressione di non aver ancora espresso al massimo il suo potenziale.

Abbiamo parlato di:
7 Crimini vol. 1 – La Truffa
, , , Marco Caselli
Tunué, 2021
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 14,50 €
ISBN: 9788867903481

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su