Comic Beer: birra e fumetto, binomio perfetto?

Comic Beer: birra e fumetto, binomio perfetto?
Birre... da leggere nel progetto di Reverse Innovation: birre artigianali con una speciale etichetta che si apre rivelando una breve storia a fumetti. In questa prima produzione è Alberto Madrigal a raccontare episodi della sua vita con un tono leggero, adatto per accompagnare una fresca bevuta.

Comic Beer è una linea di birre artigianali creata da Reverse Innovation, attualmente costituita di tre diversi tipi di birra: ogni bottiglia è dotata di una etichetta speciale che si apre a fisarmonica rivelando una breve storia a fumetti che si sviluppa sul fronte-retro di una lunga striscia, richiudibile grazie a un adesivo (ci vuole un po’ di esercizio, in quanto ripiegarla come in origine non è semplicissimo).

Le tre storie sono a opera di , autore spagnolo residente a Berlino, noto in Italia per fumetti come Un lavoro vero e Berlino 2.0, e sono tratte dal suo blog: concisi racconti quotidiani che parlando di vita di coppia, del lavoro, dell’essere padre, scritte con ironia e sincerità. Il tono leggero e scanzonato e le tematiche quotidiane e facilmente riconducibili a quelle di tante persone si rivelano adatte per una serata tranquilla nella quale stappare una birra per rilassarsi.
Il tratto dell’autore è immediato e ben leggibile, il segno quasi schizzato ma impreziosito dai toni di grigio che gli danno corpo e sostanza. Espressioni e pose dei protagonisti vengono marcate per aumentare l’effetto comico. Nate per una lettura a scorrimento verticale, le tre storielle vengono quindi riadattate in formato orizzontale: nel passaggio non si perde leggibilità, d’altro canto non c’è nemmeno il tentativo di sfruttare l’insolito formato per fini narrativi o artistici.

IMG_BIG_02_Recensioni

Parlando del contenuto delle bottiglie, da notare come non venga citato direttamente il birrificio ma attraverso l’indirizzo riportato in etichetta si risalga facilmente al Podere La Berta e alla sua linea di produzione artigianale. Le tre birre “fumettose” sono in dettaglio:

  • Weisse
    Di colore biondo chiaro, un po’ torbido, con una schiuma bianca soffice e persistente. Profumo di fieno e note leggere di agrumi. In bocca arriva subito la frizzantezza leggera ma stuzzicante. Il gusto è delicato e rinfrescante, dal sapore luppolato e con un retrogusto leggermente amaro. Sicuramente spicca per la bevibilità della sua gradazione da 4,5%. La bocca resta asciutta e pulita a fine bevuta.
  • Irish Red Ale
    Bel colore ramato, con una schiuma color crema molto abbondante e persistente. Profumi non molto intensi né chiari. In bocca è leggera ma pastosa: si avverte il luppolo e l’amaro. Lieve la carbonizzazione, pizzicorina in chiusura. Di buona bevibilità anche senza una particolare personalità.
  • Saison
    Nel bicchiere è color giallo paglierino con schiuma bianca. Il profumo è fresco con una nota di paglia secca. In bocca ha una buona frizzantezza e un gusto tutto sommato deciso, dai sentori di erba secca con un tono lievemente affumicato. Di non facile decifrazione personalmente, ma nel complesso la giudico stuzzicante, sicuramente la migliore è la più interessante delle tre a mio parere.

Come considerazioni finali e al di là del giudizio di gusto, l’operazione si presenta certamente curiosa, ideale per un regalo diverso, per introdurre alle birre artigianali un appassionato di fumetto o, viceversa, per far leggere alcuni fumetti leggeri e simpatici a un bevitore appassionato.
Ma difficilmente si può pretendere più di questo.

Riferimenti:
www.comicbeer.it

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su