Parliamo di:

Si dà il caso che (Fumio Obata)

Fumio Obata analizza in maniera introspettiva il suo rapporto con il Giappone in "Si dà il caso che", edito Bao Publishing
Articolo aggiornato il 22/09/2017
Si dà il caso che (Fumio Obata)Yumiko è giapponese ma vive ormai da anni a Londra, dove si è rifatta una vita. La morte del padre la obbliga a riflettere sul il rapporto contraddittorio con il suo paese d’origine. ci propone una storia introspettiva incentrata sul profondo disagio di non appartenenza al proprio paese di nascita. La tematica è sviluppata attraverso il cambiamento di ambientazione da una Londra multietnica e dispersiva, dove prevale l’autodeterminazione, ad un Giappone caratterizzato dalla ritualità dei gesti, dove la forza del collettivo e le regole ferree non permettono al singolo (e alle donne in primis) di definirsi e realizzarsi. In tal senso la protagonista deve affrontare una serie di emozioni contrastanti, incarnate dalle due opposte figure genitoriali, che da una parte la legano al Giappone e dall’altra le ricordano i motivi della sua partenza. Nonostante l’eccessiva dose di spunti e suggestioni, spesso accostati in maniera troppo raffazzonata, e l’assenza di una loro risoluzione finale vera e propria, a sostenere l’impianto introspettivo del graphic novel vi sono i lunghi silenzi e i dialoghi stringati che permettono al lettore di concentrarsi sugli eleganti disegni che richiamano il manga giapponese occidentalizzato.
Infine la scelta di utilizzare gli acquarelli ha dato modo all’autore di mettere in risalto il suo tratto sintetico e di far percepire al lettore,
attraverso un’attenta scelta cromatica, l’aurea spirituale e il gusto estetico del Giappone.
Abbiamo parlato di:
Si dà il caso che
Fumio Obata
Traduzione di Michele Foschini
, Ottobre 2014
160 pagine, cartonato, a colori – € 19,00
ISBN: 9788865432426

Si dà il caso che (Fumio Obata)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio