Nomination Premio Micheluzzi 2014: una foto di famiglia del fumetto in Italia

Articolo aggiornato il 03/11/2015

Negli scorsi giorni sono state rese note le candidature del prestigioso riconoscimento intitolato a uno dei grandi del fumetto italiano, Attilio Micheluzzi, abbinati come sempre al festival del fumetto COMICON-Napoli.  Tra le opere selezionate,  verranno poi scelti e proclamati i nomi dei vincitori nelle diverse  categorie nell’ambito dell’imminente edizione del  salone partenopeo dal 1 al 4 maggio. 

Per conoscere tutte le candidature delle diverse sezioni (“Miglior fumetto”, “miglior disegnatore”, “miglior sceneggiatore”, “migliore serie”, etc.) potete far riferimento all’elenco alla fine dell’articolo.

Nomination Premio Micheluzzi 2014: una foto di famiglia del fumetto in ItaliaI nomi  in lizza sono quelli sulla cresta di china: dal sensazionale Gipi che – con “unastoria” – sembra aver “stregato” proprio tutti al pluridecorato Emanuele Fior che – con “L’Intervista” – cerca di bissare il successo già ottenuto in questa stessa kermesse con “Cinquemila chilometri al secondo” nel 2011. Alla palma di miglior fumetto, potrebbe ambire anche il duo Alessandro Bilotta/  Pietro Vitrano che con “Nobody” , pubblicato nella collana bonelliana “Le storie”, ribadisce la qualità della collana di one-shot (in)edita della Bonelli.

Bilotta potrebbe persino fare una doppietta, in termini calcistici, se si aggiudicasse anche l’altro premio per cui è in corsa (miglior sceneggiatore), a conferma di come – anche nell’ambito cosiddetto fumetto popolare –  un autore possa comunque costruire una sua riconoscibilità stilistica specifica. Segnaliamo, in questo senso, anche la presenza nella cinquina dei migliori scrittori di Bruno Enna che lo scorso anno – in coppia con Fabio Celoni – aveva convinto la  giuria, con una innovativa parodia disneyana come “Dracula di Bram Topker”, e che nell’edizione 2014 si ritrova candidato per il lavoro, forse meno appariscente ma di eguale solidità professionale, portato avanti con la serie d’avventura della Bonelli, “Saguaro”.

Nomination Premio Micheluzzi 2014: una foto di famiglia del fumetto in ItaliaSul lato degli autori stranieri, troviamo anche qui nomi e storie di indiscussa qualità, dal “NAO di Brown” di Glyn Dillon a “I solchi del destino” di Paco Roca, per citarne soltanto due. E c’è da sottolineare, come queste candidature non mostrino solo la valenza delle opere ma l’abilità editoriale di chi le seleziona e le porta all’attenzione del pubblico  italiano (in alcuni casi, operazione tutt’altro che scontata).

Ma non vogliamo fare torto agli autori e alle opere non menzionate. Abbiamo citato solo esempi di come anche quest’anno il Premio Micheluzzi – senza nulla togliere ad altre kermesse di settore altrettanto prestigiose –   offra una fotografia davvero ricca del fumetto in Italia,  che include  tanto “graphic novel” e percorsi intimisti quanto prodotti seriali e “di genere”.

E’ un quadro esaustivo? Difficile dirlo. Come per certi ritrattoni di famiglia con cento parenti stipati in un metro quadrato, qualcuno o qualcosa rischia di restare fuori dall’inquadratura. Ma ci sembra comunque una fotografia credibile dello stato delle cose: pur nelle difficoltà ben note, il panorama appare denso e interessante.

 

LE NOMINATIONS 2014 (fonte: sito della manifestazione)

MIGLIOR FUMETTO

  • L’Intervista, di Manuele Fior (COCONINO PRESS)
  • Corpicino, di Tuono Pettinato (GRRRZETIC EDITRICE)
  • Nobody (le Storie n.10), di Alessandro Bilotta e Pietro Vitrano (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • unastoria, di Gipi  (COCONINO PRESS)
  • Io so’ CARMELA, di Alessia Di Giovanni e Monica Barengo (BECCO GIALLO)

MIGLIOR DISEGNATORE

  • Paolo Mottura,  per Moby Dick su Topolino 3003-3004 (PANINI COMICS/DISNEY)
  • Gianluca Pagliarani, per Dragonero n. 5 (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Kanjano, per ILVA. Comizi D’Acciaio (BECCO GIALLO)
  • Andrea Venturi, per Speciale Tex n. 28 (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Emiliano Mammucari, per Orfani n. 1 (SERGIO BONELLI EDITORE)

MIGLIOR SCENEGGIATORE

  • Bruno Enna, per Saguaro (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Mauro Boselli, per Tex 633-636 (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Alessandro Bilotta, per Nobody (Le Storie n.10 – SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Luca Vanzella, per Long Wei n. 6 (EDITORIALE AUREA)
  • Casty (Andrea Castellan) per le storie su Topolino (PANINI COMICS/DISNEY)

MIGLIOR SERIE DAL DISEGNO REALISTICO

  • Long Wei, di Diego Cajelli/AA.VV. (EDITORIALE AUREA)
  • Saguaro, di Bruno Enna/AA.VV.  (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Diabolik, di AA.VV. (ASTORINA)
  • Dragonero, di Stefano Vietti e Luca Enoch/AA.VV.  (SERGIO BONELLI EDITORE)
  • Shangai Devil (NN.16-18)- Gianfranco Manfredi/AA.VV. (SERGIO BONELLI EDITORE)

MIGLIOR SERIE DAL DISEGNO NON REALISTICO

  • Zio Paperone e l’Ultima Avventura, di Francesco Artibani e Alessandro Perina, per Topolino 2985-2988 (PANINI COMICS/DISNEY)
  • Pillole di Jenus, di Don Alemanno (MAGIC PRESS EDIZIONI)
  • Suore Ninja, di Davide La Rosa e Vanessa Cardinali (STAR COMICS)
  • Kika, la ragazza dei gatti, di Massimo Cavezzali e Andrea Camerini, su Lupo Alberto (MCK PUBLISHING)
  • Ratman, di Leo Ortolani (PANINI COMICS)

MIGLIOR FUMETTO ESTERO

  • Il NAO di Brown, di Glyn Dillon (BAO PUBLISHING)
  • I solchi del destino, di Paco Roca (TUNUÈ)
  • Opus, di Satoshi Kon (PLANET MANGA)
  • Essex County. I fantasmi della memoria, di Jeff Lemire (PANINI 9L)
  • La Proprietà, di Rutu Modan (RIZZOLI – LIZARD)
  • E’ un Aereo… , di Steven T. Seagle e Teddy H. Kristiansen (RW EDIZIONI)

MIGLIOR SERIE STRANIERA

  • Thief of Thieves, di Robert Kirkman, James Asmus, Shawn Martinbrough, Felix Serrano (SALDAPRESS)
  • Saga, di Brian K. Vaughan e Fiona Staples (BAO PUBLISHING)
  • Hawkeye, di Matt Fraction/AAVV. (PANINI COMICS)
  • Master Keaton, di Hokusei Katsushika e Naoki Urasawa (PLANET MANGA)
  • L’attacco dei giganti, di Hajime Isayama (PLANET MANGA)
  • B.P.R.D. Inferno Sulla Terra, di Mike Mignola, John Arcudi e Guy Davis (MAGIC PRESS EDIZIONI)

MIGLIOR EDIZIONE DI UN CLASSICO

  • Lucky Luke di Goscinny/Morris (GAZZETTASPORT/RCS)
  • Verso una nobile morte, di Shigeru Mizuki (RIZZOLI – LIZARD)
  • La Cronaca degli Insetti Umani, di Osamu Tezuka (001 EDIZIONI – HIKARI)
  • Howard the Duck/Marvel Omnibus, di Steve Gerber/AA.VV. (PANINI COMICS)
  • Zot! – Scott McCloud e S. Di Virgilio (BAO PUBLISHING)
  • Zio Boris. L’integrale – Alfredo Castelli/Carlo Peroni/Daniele Fagarazzi (PANINI COMICS)

MIGLIOR STORIA BREVE

  • Topolino e la stella che cadde e tornò nel cielo – Roberto Gagnor e Giampaolo Soldati, per Topolino 3015 (PANINI COMICS/DISNEY)
  • 15 Agosto, di Germano Massenzio (IN FORM OF ART PRESS)
  • (coniglio), di Bianca Bagnarelli, su Delebile (MOTHER)
  • Uno si distrae al bivio. La crudele scalmana di Rocco Scotellaro, di Giuseppe Palumbo (LAVIERI EDIZIONI)
  • Femore Meraviglioso, di Sara Pavan (ERNEST, 2 – ANTOLOGIA)

MIGLIOR WEBCOMICS

  • www.verticalismi.it – (AA.VV.)
  • www.mammaiuto.it – (AA.VV.)
  • www.facebook.com/sacroprofano.comic – (Mirka Andolfo)
  • www.zerocalcare.it – (Zerocalcare)
  • www.jenusdinazareth.com/pillole-di-jenus – (Don Alemanno)
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio