Black Clouds #1 (Latour, Brandon, Hinkle, Wilson)

Black Clouds #1 (Latour, Brandon, Hinkle, Wilson)
Latour, Brandon Hinkle e Wilson usano per il debutto di Black Clouds un understatement narrativo da romanzo a puntate.
Black Clouds #1 (Latour, Brandon, Hinkle, Wilson)
Black Clouds #1: cover di Greg Hinkle e Matt Wilson.

La protagonista di Black Clouds viene da un mondo di “storie così grandi da determinare la realtà” e si guadagna da vivre nella nostra realtà, trasportando a pagamento nella sua gli umani. Molti suoi simili, invece, vivono ai margini: come homeless, privi di prospettive.
In questo primo episodio, Ivan Brandon (autore del soggetto con Jason Latour e della sceneggiatura), Greg Hinkle (disegni) e Matt Wilson (colori) mettono in scena un lungo monologo interiore che introduce protagonista e ambientazione. È un prologo senza enfasi, che guida il lettore attraverso gli scenari della serie e mira a porre le basi di una suggestione di lunga durata piuttosto che puntare a emozioni istantanee. A questo fine, sfrutta un understatement narrativo: mostra una situazione lontana dal quotidiano e la rende come ordinaria usando il punto di vista della protagonista come voce narrante. A supporto di questo approccio, l’uso di esseri antropomorfi che rimandano ai racconti per bambini e le scelte cromatiche (ivi la compresenza fra tonalità di grigio e macchie di colore), smorzano la potenziale enfasi (sia grafica sia dei toni narrativi). L’effetto è una struttura “debole”, che cioè non dichiara esplicitamente quali siano
i punti focali e i temi portanti del racconto. In questo senso, seguendo una tendenza molto evidente nel seriale attuale, e che un’analisi specifica, Black Clouds #1 si presenta come il primo episodio di un romanzo, del quale assume fin dall’inizio ritmo e impostazione e che come tale chiede fiducia al lettore.

Abbiamo parlato di:
Black Clouds #1
Ivan Brandon, Jeson Latour, Greg Hinkle
Image, aprile 2017
30 pagine, spillato/digitale, colori – 3,59 $

Black Clouds #1 (Latour, Brandon, Hinkle, Wilson)
Black Clouds si svolge a cavallo fra due livelli di realtà. Questa immagine mostra la caratterizzazione cromatica del mondo di provenienza della protagonista.
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio