Recensione in Breve: 1500 caratteri al massimo per parlare di un fumetto.

Paperinik AppGrade #2 (AA.VV.)

è tornato in edicola con una testata tutta sua, dopo un anno sabbatico.
E si tratta di un ritorno in grande stile: la novità infatti, per la rivista ma anche per la Disney in generale, è che a  AppGrade viene data dignità di giornale, quasi alla pari con “Topolino”, dal momento che oltre alle ristampe e alla storia inedita che apre ogni albo sono presenti rubriche, editoriale, interviste agli autori… E in coda, la riproposta di una storia cult.
Il mensile ha in questo modo una impostazione ben ragionata, e la cosa non può che fare piacere.
In questo secondo numero in particolare, spicca come degna di nota l’inedita Paperinik il film, di per i disegni di , nella quale si tratta del tema caldo dei film tratti dai supereroi dei fumetti e in cui compare una guest star d’eccezione: Stan Quee, versione paperopolese di , che Pastrovicchio rappresenta in modo molto fedele all’originale.
La storia, ben ritmata e divertente come Sisti ci ha spesso abituato, da un lato cementa ulteriormente il sodalizio Disney-, dall’altro presta il fianco al tratto del “Pastro”, che a rappresentare scene di combattimenti e super-cattivi si è sempre trovato a suo agio.
L’intervista ai due autori impreziosisce il numero, che va segnalato anche per la pubblicazione nella sezione “cult” di Paperinik alla riscossa (di e ), seconda storia in assoluto del vendicatore mascherato. 

Abbiamo parlato di
Paperinik AppGrade #2
AA.VV.
Disney Italia – novembre 2012
brossurato, colori, 242 pagine – €3,20
ISBN: 9772281015004

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.