Parliamo di:

Gli straordinari X-Men #1 (Lemire, Ramos, Bunn, Land)

Otto mesi dopo gli eventi di Secret Wars i mutanti precipitano in un periodo buio e provano a reagire formando una nuova squadra di X-Men.
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Gli straordinari X-Men #1 (Lemire, Ramos, Bunn, Land)A e è stato affidato il compito di rilanciare l’universo mutante post Secret Wars, definendone il nuovo status quo. Il debutto di Extraordinary è incentrato sul reclutamento dei membri della squadra, in un contesto reso difficoltoso sia dal sentimento di odio che la gente comune prova verso i mutanti sia dalle conseguenze dell’esposizione alle nebbie terrigene: gli stessi fumi che conferiscono potere agli Inumani sembrano essere letali per la razza mutante.
Lemire gioca molto sulle interazioni tra i personaggi, aspetto da sempre importante nelle storie degli X-Men, e riesce a instillare una buona dose di curiosità verso il prosieguo della storia. Al contempo l’autore canadese non fornisce elementi tali da poter parlare di una vera e propria “rinascita” del microcosmo mutante, poco aiutato inoltre sul fronte grafico da un Humberto Ramos non al meglio, che realizza tavole in cui spesso la leggibilità viene meno.
Su Uncanny X-Men dà seguito ad alcune suggestioni già espresse nella maxi serie su Magneto, con una caratterizzazione di Erik Lehnsherr al limite tra l’eroe maledetto e la nemesi vendicativa e implacabile. Magneto è ora a capo di una squadra di X-Men oscuri e pronti a tutto: in tal modo Bunn riprende anche tematiche già ampiamente affrontate da Rick Remender in Uncanny X-Force. Peraltro, l’inizio in medias res e l’impronta molto action rendono alquanto vacuo l’episodio, ulteriormente limitato dalle matite ordinarie e senza grossi guizzi di Greg Land.

Abbiamo parlato di:
Gli straordinari X-Men #1 (Gli incredibili X-Men #311)
Jeff Lemire, Humberto Ramos, Cullen Bunn, Greg Land
Traduzione di Fabio Gamberini
Panini Comics, maggio 2016
72 pagine, spillato, colori – 3,50 €
ISSN: 977112423690360311

Gli straordinari X-Men #1 (Lemire, Ramos, Bunn, Land)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio