Segni e disegni al “Porte Aperte Festival” 2018

Segni e disegni al “Porte Aperte Festival” 2018
Il PAF - Porte Aperte Festival, promosso dall'Associazione Culturale Porte Aperte, annuncia il programma ufficiale della sua terza edizione, che si terrà a Cremona nei giorni che vanno dal 29 giugno all’1 luglio 2018.

Comunicato stampa

Il PAF – Porte Aperte Festival, promosso dall’Associazione Culturale Porte Aperte, in collaborazione con il Centro Fumetto Andrea Pazienza e con il sostanziale supporto del Comune di Cremona, annuncia il programma ufficiale della sua terza edizione, che si terrà a Cremona nei giorni che vanno dal 29 giugno all’1 luglio 2018.

Come ogni anno il PAF dedicherà molte occasioni di incontro con il mondo del fumetto.
Si inizia venerdì 29 giugno, alle ore 16, nel Cortile del Museo Civico, con con Francesco Barilli e Matteo Fenoglio, che racconteranno la genesi di Piazza Fontana e di Piazza della Loggia, due opere a fumetti in cui gli autori ricostruiscono le connessioni sotterranee legate alla strage di Milano e di Brescia. Frutto di un accurato lavoro di ricerca e di ricostruzione storica, i due libri rivestono particolare interesse alla luce dei più recenti sviluppi delle vicende processuali.

Sabato 30 giugno, alle ore 15, nel Cortile di Palazzo Roncadelli-Manna, l’incontro “Devi morire! Linguaggio e bullismo” ospiterà Giorgio Salati e Armin Barducci, autori di Sospeso, un ritratto di disperazione giovanile raccontato utilizzando gli strumenti della cultura pop, e Roberto Poli, uno degli autori di Adolescenti in bilico.
Alle 17, nel Cortile dell’Antica Osteria del Fico, Otto Gabos presenterà Egon Schiele. Il corpo struggente, biografia a fumetti del celebre e controverso artista.
Alle 21, sul palco centrale dei Bastioni di Porta Mosa, andrà in scena l’avvincente battaglia tra Fumettisti e Youtubers, con gli autori Roberto Cavone, Marcus L. e Stefano Werne.

Domenica 1 luglio, alle ore 9.30, presso il Centro Fumetto Andrea Pazienza, Giorgio Salati e Armin Barducci condurranno il workshop di fumetto “Stop bullismo!”
Alle 18, presso la Ex Chiesa del Foppone, David B. all’anagrafe Pierre-François Beauchard, uno dei maestri internazionali del graphic novel, ci parlerà del suo Diario italiano 2.
Infine, alle 21, sul palco centrale dei Bastioni di Porta Mosa, Luigi “Grechi” De Gregori, autore dei testi dell’edizione italiana, e Massimo Cotto, autore e critico musicale, presenteranno La ballata di Woody Guthrie, il graphic novel di Nick Hayes, già presentato in maggio al Salone del Libro di Torino. Parole, disegni e canzoni dal vivo per raccontare la figura del popolare folksinger statunitense, padre putativo di Bob Dylan, Bruce Springsteen e Joe Strummer.

Il fumetto incontra la musica

Il “concerto disegnato” che chiude ogni anno, come da tradizione, il Festival, vedrà protagoniste, sul palco di Porta Mosa, domenica 1 luglio, alle ore 22.30, le Ballate di china proposte dall’Erica Boschiero Quartet e dal disegnatore Paolo Cossi.
Erica Boschiero è una delle voci più interessanti della canzone d’autore al femminile nel panorama italiano. Vincitrice di diversi premi della critica specializzata, si esibirà accompagnata da Edu Ebling al basso elettrico e contrabbasso, Riccardo Bertuzzi alla chitarra elettrica ed Eric Cisbani alla batteria e al cajon.
Paolo Cossi (disegno e voce narrante), il “folletto del fumetto italiano”, vincitore di diversi premi della critica, ha pubblicato diversi romanzi a fumetti (Corona, L’uomo del bosco di Erto) e ha collaborato a rivista come Linus, Sette e La lettura (Corriere della Sera), il Piccolo Missionario.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su