Parliamo di:

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

Nuovo appuntamento settimanale con Nuvole di Celluloide: in questa puntata, parleremo di The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past, Arrow, Fantastic Four
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

Intervistato a ridosso della San Diego Comic-Con svoltasi nei giorni scorsi, l’attore ha avuto modo di descrivere in maniera dettagliata la sua interpretazione di Electro in The Amazing Spider-Man 2, il cui alter ego Max Dillon apparirà come un uomo perennemente frustrato dalla poca considerazione ricevuta da coloro che lo circondano.

“Volevamo inserire tre elementi in Max. Aveva bisogno di essere tradito dall’amore. Aveva bisogno di essere tradito dalla famiglia, e aveva bisogno di essere tradito dal suo lavoro. Nel film a un certo punto veniamo a conoscenza del fatto che è il suo compleanno, e anche sua madre non lo ricorda. Lui esclama: Mamma, è un giorno molto speciale oggi. Hai qualcosa che vuoi dire? E lei risponde: Non voglio dirti niente”.

Una caratterizzazione molto vicina a quella del personaggio di Harry Osborn, che l’attore Dane De Haan ha sottolineato essere quella di un ragazzo dal rapporto molto complicato con il padre, che sembra essere quest’ultima una delle motivazioni che lo lega invece all’amicizia con Peter.

“Peter e Harry erano amici d’infanzia, e poi Harry è stato espulso da un collegio quando era più giovane. Lui ha un rapporto complicato con Norman…E ora, lui è diplomato, e ha deciso di tornare a casa per la prima volta. Deve confrontarsi con Peter, in quanto non lo vede da lungo tempo. E stanno cercando di conciliare la loro amicizia, e credo che un sacco di quello che hanno in comune sia il rapporto complicato con i loro padri”.

In un altra intervista invece, concessa a Crave Online , il regista Marc Webb ha invece guardato al futuro del franchise, parlando di quello che ci aspetterà nei prossimi capitoli cinematografici dell’arrampicamuri, soprattutto per quanto riguarda i vari personaggi che saranno inseriti nel sequel e nel terzo film, e che potrebbero giocare un ruolo principale in The Amazing Spider-Man 4.

“Beh, credo che questa sia stato concepita come una trilogia e quindi c’era un architettura definita per la storia che stavamo raccontando e abbiamo avuto una sorta di abbozzo di quello che stava per accadere. Penso che per il quarto film, quello che ho scoperto è che ci sono così tanti personaggi secondari, che hanno un enorme potenziale cinematografico, in cui questi personaggi possono essere sfruttati in altri modi, in un modo che può essere emozionante e divertente e utile. Potrebbe non essere solo un film di Spider-Man”.

Il regista è poi tornato nuovamente sulle ragioni inerenti la rimozione del personaggio di Mary Jane ( da The Amazing Spider-Man 2, una decisione considerata da Webb molto difficile da prendere.

“Il personaggio era stato appena introdotto…Ho ritenuto che fosse importante concentrarsi davvero su Peter e la sua storia con Gwen. È stato difficile perché amo Shai. Penso che sia una attrice brillante e una bella persona meravigliosa, calda. Avere la sua presenza nel film è stato grande, ma ho pensato che fosse importante mettere a fuoco Peter e Gwen. Sono entusiasta di vedere Spectacular Now, però [film con la Woodley pluripremiato ndr].

Riguardo invece la presenza nel film di Rhino, interpretato da Paul Giamatti, Webb ha nuovamente sottolineato che l’antgonista principale è Electro, e che la comparsa di Rhino ha una sua motivazione.

“Beh, in primo luogo, credo che il principale ostacolo, il cattivo principale di questo film sia Electro. Lui è il nostro obiettivo primario e credo che sia qualcuno che ha uno straordinario potenziale come antagonista. L’altra cosa è che volevamo fare qualcosa di divertente inserendo piccoli elementi e riferimenti per coloro che sono appassionati e Rhino, credo, è l’esempio migliore di questa cosa”.

A rispondere indirettamente a Webb circa il taglio del personaggio di Mary Jane, è stata la stessa Woodley che, in una intervista al Los Angeles Times, si è detta concorde circa la scelta operata dal regista.

Non aveva molto senso introdurre una donna così vitale dalla serie a fumetti in questo film dove lei si sarebbe solo persa. Guardando indietro ora – e ho parlato con Marc di questo – tutto ciò non sarebbe dovuto accadere. L’idea era di introdurla e poi farla apparire nel film successivo, dando alla gente qualcosa per guardare al futuro, ma in base alla quantità di scene che avevano, non aveva senso“.

 

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

X-Men: Days of Future Past

Intervistati nei giorni scorsi dal Wall Street Journal, il regista e lo sceneggiatore Simon Kinberg hanno nuovamente parlato di X-Men: Days of Future Past, concentrandosi su come è stata scelta la storyline per la pellicole e dei collegamenti con i film precedenti della saga.

“È una storia originale, ma si basa su ‘Days of Future Past’, ha spiegato “Tiene conto di tutti i film finora e non cerca di legarli insieme in maniera folle, ma stabilisce una linea temporale e vampate di fuori dell’universo.”
“All’inizio non avevamo optato per ‘Days of Future Past’ e stavamo parlando solo de ‘Il Padrino parte II ‘come modello per una storia con linee temporali parallele”, ha aggiunto invece Kinberg. “Ma più ne parlavamo, più ci siamo detti che questa fosse la più grande storia che non era stata ancora raccontata”.

Nell’intervista inoltre il Wall Street Journal sottolinea che il budget della pellicola è di oltre 200 milioni di dollari, sottolineando inoltre il fatto che Kinberg e i suoi collaboratori stanno usando “Days of Future Past” per collegare meglio i film della Fox sugli X-Men nello stesso modo con cui i Marvel Studios hanno fatto con i propri lungometraggi.

“L’obiettivo è quello di fare un passo indietro e guardare all’intero franchising non come più di uno o due film, ma come una mitologia globale” ha infine dichiarato lo sceneggiatore.

Continuano nel frattempo a Montreal le riprese dell’atteso sequel. Nei giorni scorsi dal set è stato diffuso un interessante filmato dal set che mostra l’attore Michael Fassbender impegnato nel ruolo di Magneto in una sequenza in cui sono coinvolti anche alcuni stunt, con esiti molto interessanti.

Intanto, nonostante all’uscita della pellicola nei cinema manchino ancora diversi mesi, la 20th Century Fox si sta già muovendo sul fronte promozionale. È questo il caso della partnership nata nei giorni scorsi tra la major e la catena di ristoranti Carl’s Jr.® and Hardee’s® che include pubblicità con merchandising nei ristoranti, tazze da collezione e un nuovo hamburger a tema basato sul film.

“La nostra clientela giovane e affamata ama i grandi film di super eroi quasi quanto amano i nostri grandi, deliziosi hamburger”, ha dichiarato Brad Haley, chief marketing officer di Carl Jr. e Hardee. “E non c’è film di super eroi più grande l’anno prossimo di X-Men: Days of Future Past con molti membri dei cast dei film originali degli X-Men che si uniscono con il cast di X-Men: L’inizio. Carl Jr. e Hardee rivelerà ulteriori dettagli sulla partnership, così come l’identità segreta del nostro hamburger X-Men a tema, nei prossimi mesi”.
“Non potremmo essere più entusiasti di collaborare con Carl Jr. e Hardee per il nostro più grande film degli X-Men, ovvero X-Men: Days of Future Past”, ha detto Zachary Eller, vice presidente senior, partnership marketing e promozioni presso la 20th Century Fox. “Le loro divertenti e irriverenti campagne pubblicitarie sono fatte su misura per il nostro film e non potremmo essere più entusiasti di unirci a loro per nutrire i mutanti in tutto il mondo!”.

 

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

Arrow

Mentre continuano le riprese della seconda stagione, molto interessanti sono stati gli spunti narrativi forniti dal cast e dai produttori nei giorni scorsi, a ridosso della San Diego Comic-Con. Alla convention infatti sono state affrontate le tematiche principali della nuova stagione, che vedranno Oliver abbandonare il suo ruolo di giustiziere appendendo l’arco al chiodo in seguito alla morte del suo migliore amico, Tommy Merlin, avvenuto durante la cataclismatica season finale.
Come ha spiegato Andrew Kreisberg, quello su cui gli sceneggiatori stanno attualmente lavorando è l’introduzione di Black Canary (), che però come ha voluto sottolineare lo stesso produttore, non sarà lo stesso personaggio che i fan credono esso sia, definendo comunque la sua comparsa a Starling City come “l’inizio della storia”, e non confermando se questa possa essere in qualche modo collegata a Laurel (Katie Cassidy). Per quanto riguarda invece il futuro di Slade e se questi possa diventare definitivamente il villain Deathstroke nella seconda stagione, Marc Guggenheim ha sottolineato che la season premiere fornirà al pubblico un grande indizio in proposito.

Una petizione per il sequel di

Nonostante la pellicola Dredd interpretata da Karl Urban si sia rivelata un flop al botteghino, incassando 13 milioni di dollari negli USA e appena 22 milioni nel resto del mondo, le possibilità di un sequel del film diretto da Pete Travis sono sempre rimaste aperte, almeno per quanto riguarda i fan. Ma non solo, visto che nei giorni scorsi la rivista 2000 A.D. ha ufficialmente lanciato una petizione online oltre alla pagina facebook ufficiale per arrivare a convincere la Lionsgate a mettere in cantiere un nuovo adattamento cinematografico sul personaggio creato da John Wagner e Carlos Sanchez Esquerra. Le firme finora sono arrivate a quota 10.000, mentre 30.000 persone hanno cliccato “mi piace” sulla pagina facebook.

Fantastic Four

Secondo quanto riportato nei giorni scorsi da The Wrap, le riprese del reboot del fantastico quartetto dovrebbero svolgersi in Louisana invece che a Vancouver, in Canada. I legislatori della Louisiana recentemente hanno bloccato una legge che avrebbe ridotto il programma di incentivi delle produzioni cinematografiche nello Stato, che offre un 30 per cento di credito d’imposta trasferibile per le spese statali legate alla produzione di un film, e un ulteriore 5 per cento di incentivazione del lavoro per l’assunzione di residenti dello Stato. Il sito aggiunge inoltre che la produzione della pellicola dovrebbe iniziare a settembre, e che il casting del film diretto da dovrebbe svolgersi a breve.

 

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

In una lunga intervista concessa a Flickering Myth, i supervisori agli effetti speciali John ‘DJ’ DesJardin, Guillaume Rocheron, Dan Lemmon, Chad Wiebe e Max Ivins hanno parlato della realizzazione degli effetti visivi di Man of Steel, in cui, come ha sottolineato DesJardin, ha visto in primo luogo la sfida di riuscire ad alternare sequenze in green screen e girate in interni con quelle in location all’aperto.

“Avevo già lavorato con lo scenografo Alex McDowell [Charlie e la fabbrica di cioccolato] prima su Watchmen”, ha dichiarato DesJardin. “Alex, Zack e io abbiamo parlato di quali set avevamo a disposizione e le risorse per costruirli e quello che invece sarebbe finito per essere un ambiente completamente CG o una estensione del set con la CG. Krypton è stato soprattutto lavoro in green screen perché abbiamo dovuto costruire tutto l’intero mondo. Tuttavia, Smallville era una location di cui volevamo mantenere l’integrità così è diventato un altro problema per me perché sapevo che avremmo dovuto fare un sacco di acquisizioni in CG non solo dei personaggi, ma del luogo stesso. La distruzione di Metropolis è stata invece una soluzione ibrida, che combina un lavoro per la prima parte in cui abbiamo persone in un ambiente reale che scappano da qualcosa di terribile che accade in lontananza con l’ausilio del green screen per la seconda parte, in cui tutto ciò che circonda la nostra cinepresa è stato irrimediabilmente distrutto, quindi ricreato totalmente in CG. E, naturalmente, quando siamo arrivati ​​alla scena finale di Superman contro Zod in cui combattevano i nostri personaggi principali e in cui entrambi volavano attraverso un mondo in cui una buona parte della città era stata distrutta, abbiamo unito il lavoro green screen con animazione interamente in CG e simulazione al computer”.

Haganai

Secondo quanto rivelato dal quotidiano giapponese The Nikkan Sports, Kōji Seto e la cantante e attrice Kie Kitano saranno i protagonisti dell’adattamento cinematografico della serie Haganai di Yomi Hirasaka, che vede alla regia Takurō Oikawa, anche sceneggiatore del film. Le riprese della pellicola si sarebbero svolte a giugno, e una data di uscita è prevista per i primi mesi del prossimo anno.

Cinebrevi

Diffuso un prequel animato di il film diretto da Bong Joon-ho  e adattamento del graphic novel francese Le Transperceneige, che vede nel cast Chris Evans.

Diffusa una nuova immagine tratta da I, , l’adattamento cinematografico del graphic novel di Kevin Grievoux interpretato da Aaron Eckhart e .

Nuvole di Celluloide: The Amazing Spider-Man 2, X-Men: Days of Future Past

 Diffusa una nuova featurette di Marvel’ Agents of S.H.I.EL.D. incentrato sull’agente Melinda May, interpretata da Ming Na Wen.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio