La nostalgia degli X-Men, Cannes tra fumetti e animazione

La nostalgia degli X-Men, Cannes tra fumetti e animazione
In questa puntata di Nuvole di Celluloide, riflettori sulla campagna promozionale di X-Men: Dark Phoenix e una analisi dei lungometraggi animati presentati al festival di Cannes.

La campagna promozionale di X-Men: Dark Phoenix ha avuto una decisa accelerazione nei giorni scorsi, grazie soprattutto alle varie iniziative legate all’X-Men Day, che il 13 maggio ha visto per la prima volta Walt Disney Studios e 20th Century Fox fare squadra nel promuovere l’evento, attraverso numerose iniziative che hanno visto non solo la diffusione di poster legati alla nuova (e conclusiva) pellicola sulla saga dei mutanti Marvel, e l’inizio della vendita dei biglietti online, ma anche puntare fortemente sull’effetto nostalgia, collegato proprio al fatto che ci troviamo di fronte al film che segnerà la fine di un pezzo di storia del cinema legato ai supereroi.

Oltre infatti a un filmato che ha ricordato, attraverso interviste e riproposizioni di storiche sequenze, i film della serie, numerosi sono stati sui social network gli interventi da parte degli attori che hanno, in un modo o nell’altro, lasciato il segno all’interno del franchise mutante. Attraverso Twitter e Instagram, infatti, gli attori  Sophie Turner (Jean Grey), (Magneto), (Mystica), Nicholas Hoult (Bestia), Tye Sheridan (Ciclope), Alexandra Shipp (Tempesta), Evan Peters (Quicksilver), Kodi Smit-McPhee (Nightcrawler) e Jessica Chastain hanno ricordato, assieme a Shawn Ashmore (Uomo Ghiaccio) e Rebecca Romjin (Mystica) i rispettivi momenti e personaggi favoriti della saga, condividendo i loro pensieri con i fan.

xmenday-e1558165910318_Nuvole di celluloide
Oltre a questo, sempre su social network come twitter, forte è stato il coinvolgimento di altri attori, come , che ha ricordato quello da lui considerato come “il ruolo di una vita”, e addirittura Katie Stuart, che in X-Men 2 interpretò il ruolo di Kitty Pryde.

A supportare l’X-Men Day, la catena di cinema AMC ha lanciato gli Opening Night Fan Events, una iniziativa in occasione delle anteprime che saranno proiettate il 6 giugno presso le sale IMAX, la quale farà sì che, oltre a vedere il film un’ora prima della sua effettiva diffusione, i fan presenti riceveranno un contenuto esclusivo e un portachiavi.
Altra iniziativa è quella portata avanti da Boulevard Brewing Co. tramite la pagina Mutant Finder, che attraverso un test molto semplice identificherà il mutante e la corrispondente birra che meglio si adatta alla personalità di chi partecipa al questionario, il tutto per promuovere la birra basata sulla pellicola.

Oltre a questo, forte è stata anche la partecipazione delle fumetterie americane e non, che hanno creato veri e propri eventi correlati ai mutanti, con la diffusione di una miriade di poster e disegni inerenti X-Men: Dark Phoenix, in città quali Los Angeles, New York, Phoenix, Toronto, Oakland, Washington, Denver, Philadelphia e Kansas City.

Tramite queste iniziative, Disney e Fox hanno voluto fare presa su quel pubblico di appassionati che è cresciuto guardando i film degli X-Men al cinema, e che negli anni ha condiviso gioie e dolori di un franchise che è stato il primo gettare il primo mattone di un genere che oggi monopolizza fortemente il mercato cinematografico. Al momento, questo sodalizio promozionale pare avere sortito effetti positivi, visto che l’hashtag legato all’X-Men Day è stato il secondo per tendenza nei giorni scorsi, a dimostrazione di un rinnovato interesse per i mutanti che le due major sperano possa influenzare anche l’esordio della pellicola al box office, creando così un perfetto saluto per i mutanti della Fox.

Cannes

Come ogni anno, il Festival del Cinema di Cannes è l’occasione per siglare accordi produttivi e annunciare nuove pellicole, e il mondo dell’animazione e del fumetto sta pian piano diventando il fulcro centrale di un giro d’affari milionario, che vede numerose società utilizzare il festival come cassa di risonanza per i propri progetti.

Nei giorni scorsi, ARRI Media International ha acquistato il film animato per famiglie, realizzato dalla società WunderWerk, The Ogglies, basato sulla fortunata serie di libri tedeschi per bambini su un gruppo di creature con abitudini alimentari inusuali in cerca di una nuova casa.
Diretta da Jens Møller e da Toby Genkel, la pellicola segue una famiglia di piccoli esseri verdi, puzzolenti, che mangiano rifiuti ma essenzialmente con un buon carattere, che trovano una nuova casa in una discarica, solo per affrontare lo sfratto quando un appaltatore senza scrupoli decide di costruire un tempio del benessere nello stesso luogo.La serie di libri di Erhard Dietl, che comprende 34 titoli, è stata tradotta in più di 13 lingue e ha venduto oltre 5 milioni di copie solo in Germania.
ARRI Media presenterà per la prima volta un teaser della pellicola, che sarà realizzata in 3D e CGI, nel corso del Cannes Film Market.
Prodotto dalla tedesca WunderWerk in co-produzione con la belga Grid Animation, il gruppo editoriale Verlag Friedrich Oetinger e Universum Film The Ogglies sarà distribuito in Germania il 29 ottobre 2020.

oggliescannes-e1558166909815_Nuvole di celluloide
La WunderWerk è una delle principali società di produzione tedesche nel campo dell’intrattenimento per famiglie. Oltre a The Ogglies, sta attualmente co-producendo il film d’animazione Yakari, basato sulla classica serie a fumetti franco-belga del duo Derib e Job, incentrata sulle avventure di un giovane Sioux. Il progetto vedrà anche qui la presenza come co-regista di Genkel, questa volta in collaborazione con Xavier Giacometti.

Anche la Russia è arrivata a Cannes in forze attraverso la società Wizart, che presenterà Hansel & Gretel, mentre è attualmente in trattative, con un distributore americano non identificato, per Fantastic Return to Oz, film realizzato dal più grande studio di animazione russo, Melnitsa, sequel di un altro film animato del 2017, che vuole omaggiare il classico statunitense con Judy Garland.

Per quanto riguarda l’animazione asiatica, Il gruppo di intrattenimento cinese Fantawild è quest’anno a Cannes per la vendita di due film: Realm of Terracotta, in uscita per il suo debutto in Cina a luglio, e Boonie Bears: Blast from the Past, che scito nelle sale cinesi lo scorso febbraio ha incassato 104 milioni di dollari.
Realm of Terracotta è ambientato in un mondo in cui le famose statue di guerrieri di terracotta che custodiscono il mausoleo del primo imperatore Qin hanno preso vita e sono nel mezzo di un’epica guerra con animali e mostri fantastici. La pellicola segue il viaggio di uno di loro mentre combatte per diventare un grande guerriero e si innamora. Nel suo materiale promozionale, Fantawild ha enfatizzato fortemente gli elementi tratti dalla “meravigliosa cultura cinese”, come il kung fu e la mitologia.

terracottacannes-e1558167056840_Nuvole di celluloide
Il secondo film è invece la versione per il grande schermo di un franchise televisivo che è diventato uno dei più popolari show, tanto da avere avuto negli anni passati altri sei film che hanno incassato più di 400 milioni di dollari, mentre il brand porta circa 390 milioni di entrate di merchandising all’anno.

Per quanto riguarda invece l’Europa, la società di distribuzione francese StudioCanal sta gestendo la vendita a Cannes del film animato, con un budget di 20 milioni di dollari, Around The World.  Il progetto è un aggiornamento del classico Giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne, questa volta con protagonisti una bertuccia e una rana che intraprendono un viaggio da record. Il progetto è realizzato da Cottonwood Media, ed è al momento uno dei più grandi progetti animati del mercato di Cannes di quest’anno, il quale ha già ricevuto un riscontro positivo da parte degli acquirenti.

Altro interessante film animato presentato a Cannes è The Swallows of Kabul, diretto dai francesi Zabou Breitman e Eléa Gobbé-Mévellec, e adattamento del libro di Yasmina Khadra, un bestseller internazionale sulla vita sotto il controllo dei talebani nella capitale afghana, attraverso le storie di due coppie il cui destino si intreccia con la morte, la prigionia e uno straordinario sacrificio. Realizzato con una animazione 2D in stile classico, il film è stato sceneggiato da Sébastien Tavel, Patricia Mortagne e dal co-regista Breitman.

The Owners

Sono iniziate nei giorni scorsi, nel Regno Unito, le riprese di The Owners, adattamento cinematografico del fumetto disegnato da Hermann e scritto da Yves H., che sarà diretto da Julius Berg, anche sceneggiatore assieme a Mathieu Gompel.
La pellicola, che vedrà protagonista Maisie Williams assieme a Sylvester McCoy. Rita Tushingham, Ian Kenny, Jake Curran, Andrew Ellis e Stacha Hicks, si svolge nell’Inghilterra rurale e narra di due amici, incitati da un sociopatico fuori città a derubare l’anziano medico locale e sua moglie. La Williams interpreterà la fidanzata di uno dei due ragazzi, coinvolta in un micidiale gioco del gatto e del topo. Il film sarà presentato dalla compagnia Versatile agli acquirenti durante il Festival di Cannes.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su