Discesa all’inferno: il risveglio del male secondo Garth Ennis

Discesa all’inferno: il risveglio del male secondo Garth Ennis
Che cos’è l’inferno? E soprattutto, esiste realmente o è solo una proiezione delle nostre paure? A queste e ad altre domande sulla natura del male prova a rispondere Garth Ennis nel primo inquietante capitolo di “Discesa all’inferno”, la nuova serie horror targata AfterShock Comics e portata in Italia da Saldapress.

Discesa-allinferno_cover_Recensioni Due agenti dell’FBI sono misteriosamente scomparsi all’interno di un magazzino a Long Beach, California. A indagare sul fatto giungono i detective Shaw e McGregor che, arrivati sulla scena del crimine, prendono atto dello strano comportamento di alcuni colleghi, sconvolti da quanto avrebbero visto nel magazzino.
Entrati senza indugio nell’edificio, i due agenti si ritrovano subito catapultati in un incubo claustrofobico di situazioni paranormali e, per non sprofondare velocemente nel panico, decidono di aggrapparsi alla logica stringente delle loro capacità deduttive. Iniziano così a sospettare che il mistero sia in qualche modo connesso a un vecchio caso di pedofilia, cui hanno a lungo lavorato e da tutti ritenuto chiuso da tempo.

Con Discesa all’inferno torna nuovamente a occuparsi di horror dopo le più recenti incursioni nella spy story scanzonata (Jimmy’s Bastards) e nel racconto di guerra sui generis (Dreaming Eagles). Abbandonato l’approccio provocatoriamente esplicito e sboccato – da sempre cifra stilistica dello scrittore nordirlandese – in questo lavoro l’autore di Preacher e The Boys parte da una premessa semplice e quasi abbozzata, riuscendo tuttavia a comunicare con precisione la sua personale visione dell’inferno, luogo sia fisico sia mentale, sotto la cui superficie oscura si percepisce il ribollire delle tematiche calde della politica e della società americana.

Lo stesso Ennis dichiara infatti che Discesa all’inferno è

“una risposta all’attuale amministrazione americana, che coinvolge la corruzione e l’illecito, e il risvegliarsi di un male antico, da tempo sopito. Tutto sommato, ho deciso che era tempo di gettarmi di nuovo nell’oscurità.

AiDiscesa-allinferno_interno_Recensioni utato in questo dal tratto preciso del croato Goran Sudžuka (disegnatore, tra gli altri, di Y: The Last Man e Ghosted), lo scrittore britannico lavora soprattutto sulla psicologia e sui dialoghi, lasciando al non detto e al non mostrato il compito di creare il pathos necessario a far aumentare il battito cardiaco. Sia chiaro: la violenza e le tavole splatter non mancano in questo primo capitolo, eppure questi elementi risultano sempre funzionali alla narrazione e non mere scorciatoie per generare reazioni forti. A beneficiarne è quindi l’atmosfera densa e opprimente del racconto, che procede intrecciando il mistero della situazione presente con i fantasmi rievocati dal ricordo dell’indagine passata, e che va a formare un unico e coerente flusso narrativo.

Il ritmo sostenuto della storia, con i suoi sbalzi improvvisi e le nette ellissi temporali, trova un perfetto veicolo stilistico nell’arte di Sudžuka, che esaspera la claustrofobia degli ambienti e dell’intera vicenda giocando con i chiaroscuri, riducendo lo spettro cromatico a poche tonalità predominanti e organizzando le tavole in un’incalzante e precisa progressione geometrica interna.
In questo senso, le poche e incisive splash page, limitate agli snodi di maggiore impatto emotivo e narrativo, consentono al racconto di riprendere fiato prima di immergersi nuovamente in quel male senza forma che pare essersi risvegliato nel magazzino di Long Beach.

Insomma, pur nell’eccessiva semplicità che fin qui caratterizza la vicenda (astutamente poco approfondita e lasciata dunque aperta a diversi possibili sviluppi), le premesse per un eccellente racconto horror ci sono tutte. Non resta che attendere il secondo capitolo della saga per vedere se i semi del male sparsi con cura tra le pagine di questo primo atto sapranno effettivamente germogliare e dare vita a un racconto maturo e gustoso anche sul lungo percorso.

Abbiamo parlato di:
Discesa all’inferno vol. 1: Il magazzino
Garth Ennis e Goran Sudžuka
Traduzione di Leonardo Rizzi
Saldapress, maggio 2019
120 pagine, copertina rigida, colori – 19,90 €
ISBN: 9788869195747

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su