Indicazioni spaziali

Indicazioni spaziali

Massimo Mattili è stato uno dei fumettisti più irriverenti del panorama editoriale italiano. Nel corso della sua lunga collaborazione con Il Giornalino, l’autore ha ideato uno dei suoi personaggi più noti, il coniglio rosa Pinky. Giornalista d’assalto, Pinky è stato protagonista di storie surreali, alcune lunghe una decina di pagine, altre autoconclusive da una o due pagine. In quest’ultimo genere di storie, Mattioli era solito presentare una serie di avventure legate da un tema comune. Ad esempio la serie Senza naso o Senza orecchie dove l’autore giocava con la sparizione dell’elemento fisico presente nel titolo. O la fantascientifica Ufo. Ed è proprio da questa serie che vi propongo una variazione di Ufo – 27, in cui un alieno chiede come raggiungere Alpha Centauri. In questo caso sostituisco la quadrupla originale di Mattioli, peraltro leggermente fuorviante poiché sembra suggerire una densità di stelle e pianeti eccessiva, con l’infografica Il Sole e i suoi vicini, pubblicata su EduINAF, dove si può apprezzare la distanza di Alpha (e Proxima) Centauri dalla Terra. Sul fatto che la strada sia sempre dritta, invece, ci sarebbe da discutere, ma in prima approssimazione Pinky non ha tutti i torti, visto che l’universo osservabile intorno alla Terra ha simmetria sferica, da cui l’uso dei cerchi per la rappresentazione bidimensionale proposta nell’infografica:

pinky-ufo27