Dalle Hex Girls alle Black Canary: la musica in casa DC

blackcanary

Come letto sul primo numero del nuovo mensile della Lion, Freccia Verde, il personaggio di Black Canary viene completamente ripensato, diventando la leader di una band di genere goth rock e post punk sullo stile dei Bauhaus o dei Cure. Tutte queste considerazioni su un gruppo musicale a fumetti non devono sembrare strane, visto che la DC Comics, che ricordo essere una divisione della Warner Bros., ha rilasciato un EP con tre canzoni, di cui l’ultima, The Man With The X-Ray Eyes, è una cover proprio dei Bauhaus.
Le altre due canzoni che compongono questo primo esperimento musicale sono scritte dallo sceneggiatore della testata originale, Brenden Fletcher, e interpretate da Michelle Bensimon, cantante dei Caveboy, gruppo canadese che stilisticamente non è troppo distante dalle Black Canary.
La propensione di casa DC, o comunque del reparto animazione della Warner, all’utilizzo di musica, anche originale (o quasi) all’interno dei propri prodotti non è nuova. Ad esempio c’è un curioso trio costituito proprio da Black Canary insieme con la Cacciatrice e Catwoman, ovvero le Birds of Prey, che cantano un pezzo swing trascinante in uno degli episodi della serie animata dedicata a Batman.

Gli esempi più interessanti, però, si trovano in Scooby-Doo, dove a vincere è soprattutto l’hard rock. Infatti un intero lungo metraggio, Rock and roll mistery, dove Scooby e i suoi amici “investigatori dell’incubo” hanno l’onore di interagire insieme con uno dei più noti gruppi della scena hard, i Kiss, che di fatto diventa un piccolo best of di uno dei gruppi più presenti tra i fumetti con varie serie dalle alterne fortune.

Dirette figlie dei Kiss sono le Hex Girls, nate direttamente tra i cortometraggi delle varie serie dedicate a Scooby-Doo. Alle origini le Hex-Girls, disegnate con uno stile più marcato e con un’animazione molto più fluida, si propongono con uno stile musicale di genere hard per la loro title track, mentre il secondo pezzo deve molto alla mitica Janis Joplin:

In una delle ultime serie animate, sono evidenti le influenze dell’animazione nipponica anche nello stile un po’ a scatti dell’animazione, mentre le figure vengono ingentilite. Dal punto di vista musicale si vira, invece, verso il metal con un pezzo che, a orecchio, sembra riprendere alcuni temi presenti in Heaven’s a lie degli italiani Lacuna Coil.

Ad ogni buon conto con le Black Canary la Warner propone sin da subito un gruppo musicale che, dopo le molte richieste dei fan per avere una versione reale delle Hex Girls, prova a rendere i fumetti un po’ più multimediali e interessanti.