Sergio Tisselli: marchiato dal diavolo, beffato dal destino

Sergio Tisselli: marchiato dal diavolo, beffato dal destino
Edizioni NPE presenta, nella collana dedicato a Sergio Tisselli, un’opera finora inedita in Italia dell’artista prematuramente scomparso.

Marchiato dal Diavolo_coverTalvolta il destino (il caso, il fato, un ordine superiore: scegliete il termine o l’entità che più vi aggrada) è beffardo nelle nostre vite. Certo lo è stato con , portandoselo via nella primavera del 2020, quando l’autore bolognese aveva finalmente raggiunto un successo personale, raccogliendo i frutti di una lunga carriera. Era infatti arrivata per lui la pubblicazione in Francia con un’opera appositamente realizzata per quel mercato ed gli aveva dedicato una collana, accanto a quelle di maestri come , , e .

È proprio la casa editrice di che adesso pubblica per la prima volta in Italia la seconda storia con protagonista il Sergente Keller della polizia canadese1, personaggio creato appositamente per Tisselli dallo sceneggiatore ed edito oltralpe da Mosquito.

Marchiato dal diavolo ci riporta di nuovo in territorio canadese, nel gelido inverno delle foreste sferzate dal Blizzard – il vento che spira dal Polo Nord – con la giubba rossa Keller alle prese con la misteriosa sparizione di alcune donne da un villaggio indiano.
Corteggiani scrive un racconto lineare, che non si sofferma sulle caratterizzazioni di protagonista, comprimari e antagonisti, se non quel tanto che basta a togliere loro la patina di mere funzioni narrative. Tuttavia, il pregio del fumettista nizzardo è quello di dare forma a una sceneggiatura che esalti l’estro stilistico di Tisselli, con un crescendo di violenza e durezza di toni e situazioni che esplode in un finale senza pietà e redenzione né per le vittime né per i carnefici.

Marchiato dal diavolo_2L’artista bolognese è stato uno di quei fumettisti che disegnava col colore. Un segno espressionista, ma incredibilmente dettagliato, dava forma a paesaggi, ambienti e personaggi attraverso pennellate acquerellate, che talvolta definivano i contorni netti di oggetti e figure e altre volte li scioglievano gli uni nelle altre.
In questo volume, i toni grigi che dominano le tavole, accompagnati dal bianco abbacinante di abbondanti schizzi di pennello che restituiscono l’intensità delle nevicate, fanno sentire nelle ossa il freddo polare che i personaggi devono affrontare. Il livore che ammanta le vignette si scioglie nei rossi di un falò, di un carro incendiato e, proseguendo verso la fine, del sangue che viene versato, tanto, innocente o colpevole non fa distinzione.

A questo si aggiunga una composizione della tavola mai banale, sempre studiata e pensata sia per creare e assecondare il ritmo di lettura sia per dare equilibrio a ogni singola pagina in sé, a bilanciarne peso e struttura, usando spesso elementi stessi del paesaggio rappresentato, che attraversano le vignette per diventare punti cardinali per l’occhio del lettore, come i tronchi spogli degli alberi delle foreste canadesi.

Tisselli, quando se n’è andato improvvisamente da questa vita, stava già lavorando alla terza avventura di Keller, ma a parte le venti tavole già realizzate – alcune delle quali anche finite – l’opera probabilmente resterà incompiuta perché, come affermato anche da Corteggiani, il personaggio di Keller e le sue storie erano ormai indissolubilmente legate a come venivano rappresentati dal disegnatore italiano.

Ai lettori resta il rimpianto per un artista che si è spento troppo presto, ma resta anche questa collana di volumi a lui dedicata, con una cura cartotecnica eccellente e arricchita da contributi scritti che aiutano a conoscere ancora più profondamente chi fosse , come la bella prefazione firmata da Gabriele Bernabei che apre questo volume.

Abbiamo parlato di:
Marchiato dal diavolo
Francois Corteggiani, Sergio Tisselli
Traduzione di Stefano Andrea Cresti
, 2021
56 pagine, cartonato, colori – 16,90 €
ISBN: 978-8836270118


  1. la prima, Sul sentiero del tramonto, è stato il volume che ha inaugurato la collana della NPE 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su