Parliamo di:

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni

In questa nuova puntata della nostra la rubrica sull mondo dei webcomics: intervista a Nino Giordano, creatore del distributore di fumetti digitali Digitail; la Dark Horse pubblica Polar di Victor...
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Benvenuti a questa sesta puntata di Nella Rete del Fumetto, la rubrica quattordicinale de LoSpazioBianco dedicata al mondo dei webcomics.

News

Di seguito le principali novità degli ultimi quattordici giorni.

Intervista a Nino Giordano, creatore di

Di Digitail ve ne avevamo già parlato qui. Digitail è un nuovo distributore italiano di fumetti digitali lanciato da Ren Studio, attraverso il quale presto sarà possibile acquistare i titoli di interessanti case editrici come Renbooks, BookMaker Comics, Digital Manga e Manticora Autoproduzioni.

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Nino Giordano, uno dei  creatori di Digitail.

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioniCom’è nata l’idea di Digitail e quali obiettivi si prefigge?
L’idea è nata osservando il mercato: io, Fabio (Freddi, ndr) e Beppe (Sollazzo, ndr) abbiamo visto che il fumetto digitale nel mondo stava avendo un certo successo e che comunque anche in Italia si stava muovendo qualcosa. Ci siamo detti: ok, c’è Amazon, ci sono colossi editoriali che aprono librerie digitali… C’è bisogno di una fumetteria digitale, forse, un portale che riunisca tutti gli editori di fumetto che pubblicano in digitale… E ci siamo lanciati nel creare il progetto.
Mentre lo sviluppavamo, abbiamo pensato di diventare distributori oltre che librai virtuali. La differenza è sottile, ma c’è.
Come distributori operiamo sul territorio internazionale, traducendo i titoli degli editori stranieri in italiano ma soprattutto traducendo i titoli italiani in altre lingue, in primis inglese e giapponese. Vorremmo portare il bel fumetto italiano nel mondo lasciando scegliere all’utente.

Come avete scelto i vostri editori partner (Digital Manga, BookMaker Comics, Manticora Autoproduzioni)?
Iniziamo da Manticora, un progetto che abbiamo visto nascere e crescere perché abbiamo conosciuto Flavia Biondi proprio mentre lei e gli altri del gruppo mettevano su il progetto. È stato naturale coinvolgerli in ognuna delle nostre attività: Flavia Biondi è la nostra autrice di punta, Anna Ferrari e Lorenza DeLuca lavorano attivamente per Ren Studio, i volumi di Manticora li vendiamo sul nostro shop online, quindi ci è venuto naturale inserire i loro titoli anche in Digitail.
BookMaker li abbiamo conosciuti a Mantova del 2013 e ce ne siamo innamorati. Finalmente un progetto giovane, interessante, che guarda all’innovazione (sono stati i primi a fare delle app tra gli indipendenti) e che con un occhio verso l’estero aiuta il fumetto italiano a rinascere. Non potevamo scegliere partner italiano migliore per cominciare.
Con Digital Manga, invece, la cosa è andata diversamente: avevo mandato un mio CV personale alla redazione per provare nuove esperienze lavorative e loro mi hanno risposto in brevissimo che gli sarebbe piaciuto molto creare una specie di filiale italiana di Digital Manga, magari mettendomi a capo di uno staff. Quando hanno scoperto che lo staff io già lo avevo e gli ho anche illustrato l’idea di Digitail, hanno subito accettato ed hanno voluto affidarci l’intera lavorazione e anche la distribuzione. Non avete idea dell’ansia che ho!
E poi abbiamo anche un altro paio di partner che sveleremo nelle prossime settimane. Anzi, ne approfitto per dire che il progetto Digitail è aperto a tutti gli editori e autoproduzioni.

Spesso l’editoria cartacea occidentale fatica a raggiungere determinate fette di pubblico come donne o queer, così come fatica nel ricambio generazionale. RenNella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni Studio, invece, sin dalla sua nascita ha puntato al pubblico GLBT, abbondantemente trascurato dall’editoria tradizionale. Siete dell’idea che i webcomic abbiano maggiori possibilità di espandere e raggiungere fette di pubblico altrimenti ignorate rispetto all’editoria cartacea?
Assolutamente sì. Basti pensare che quello che in cartaceo era un mondo abbastanza limitato, cioè il fumetto queer, sul web ha avuto un’espansione massiccia ed è stato definitivamente sdoganato, un po’ perché gratuito e quindi anche se non ti interessa spesso te lo leggi lo stesso, un po’ perché una cosa è andare in libreria, prendere in mano un fumetto LGBT e andare alla cassa, un’altra è invece leggere un fumetto a tematica LGBT sul web al sicuro, in casa tua. E in quel senso c’è ancora tantissimo lavoro da fare, perché stare ancora a vergognarsi per qualcosa che si legge è assurdo. C’è da dire che grazie a Renbooks mi sono tolto lo sfizio di far avvicinare al fumetto tutti quelli che mi dicevano “Ma no, non leggerei mai fumetti”.

L’avvio di Digitail cambierà in qualche modo la produzione di Renbooks?
Sostanzialmente, cercheremo di tenere separate le due produzioni, quella cartacea e quella digitale, dove possibile. Di sicuro alcuni, non tutti, dei nostri volumi cartacei saranno portati in digitale, mentre per le produzioni che sceglieremo di pubblicare solo in digitale vedremo a seconda dei titoli.
Di sicuro ci sarà un ampliamento delle tematiche, quindi non solo LGBT.

Potete fornirci qualche dettaglio tecnico sui prodotti Digitail, come ad esempio formato e modo di fruizione?
Al momento Digitail è in versione BETA, il che significa che è tutto work in progress. Inizieremo con dei pdf scaricabili e pian piano ci espanderemo con le app. I titoli saranno disponibili per Kindle, Nook, iPad etc, oppure potranno essere letti online o su pc.
Il mercato in Italia è ancora da creare e siamo sicuri che insieme con tutti quelli che hanno già cominciato, riusciremo a svegliare questo sonnolento Paese. 

Si ringrazia Nino Giordano per la disponibilità

Intervista condotta via email, novembre 2013

Polar: Came from the cold

Dal 27 novembre sarà possibile acquistare l’edizione cartacea della Dark Horse della prima stagione di Polar, il webcomic di (ve ne abbiamo parlato già qui, al momento dell’annuncio). Nel volume, 160 pagine in formato 23 X 17 cm, sarà aggiunto un testo alle originali tavole mute, come potete vedere nelle immagini in basso. Il costo del volume sarà di 17,99$.

Nuove uscite

Di seguito vi segnaliamo le webseries che hanno fatto il loro esordio negli ultimi quattordici giorni e che vi consigliamo di tener d’occhio.

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioniSegnaliamo due webcomic targati “Verticalismi”: Stella (Maurizio Vincenzo Ricci, Eduardo Mello e Emanuele Virzì) e Scatter (Valentino Sergi e Dario Viotti), quest’ultimo particolarmente meritevole.
Scatter è un fumetto nato come adattamento esteso di un racconto dello stesso autore, scritto nel 2007, intitolato Una giornata come le altre, pubblicato nell’antologia 2007/2027 – come siamo come saremo edita da Feltrinelli, distribuita con il dvd del film di Alfonso Cuaron, Ifigli degli uomini.
Il racconto venne dunque riproposto come fumetto nel 2009, sul quarto numero della rivista cartacea Zeto (rivista gratuita curata dall’associazione culturale AlfaBetaZeto e voluta dalla tipografia Printamente) e poi distribuito gratuitamente in rete attraverso un pdf contenente il racconto, il fumetto, schizzi preparatori e vari contenuti extra.
Oggi viene riproposto a episodi su .it, ricombinato e riadattato nel formato tipico del sito. Scatter è un thriller fantascientifico, il cui protagonista è il cinico detective Mastorna, ambientato nella Milano del 2027, colpita da incessanti nevicate radioattive (evidente omaggio a L’eternauta) e assediata da mutanti cannibali. Il fumetto si fa apprezzare per la sua buona sceneggiatura, per la caratterizzazione del protagonista e per le meritevoli tavole di Viotti.

Sul sito boneville.com, l’acclamato autore ha pubblicato le prime tavole del suo webcomic, Tuki Save The Humans. Del progetto ve ne avevamo già parlato qui (traducendo una sua intervista) e a questo link (fornendovi ulteriori dettagli).

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni

Segnalazioni

Di seguito vi elenchiamo alcuni dei webcomic pubblicati tra il dodici novembre e il ventisei novembre di cui vi consigliamo la lettura, nuovi episodi di serie già avviate o storie singole. 

Bren Gattonero #181920Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni

On-line tre nuovi episodi della saga fantasy creata da Tommaso Destefanis. Gli episodi fanno parte del quarto volume, intitolato Marianna, presentato all’ultima edizione del Lucca Comics & Games da Crazy Camper Comics.
Bren Gattonero narra le avventure di un brutale ammazzastreghe e dei suoi compagni (Adso, un frate esorcista, e Magritta, dotata di poteri magici), ambientate nella Terra di Nessuno.
Ai testi, come sempre, c’è Tommaso Destefanis, mentre alle matite di questi tre episodi abbiamo un folto gruppo di autori: Alessandro Micelli, Lorenzo Susi, Andrea Gadaldi, Francesca Aureli, Eleonora “Suri” Bovo, Michel Mammi, Enrico Bettanin, Andrea Strarosti, Mario Del Pennino, Annapaola Martello.

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioniGli altri non lo sanno

Breve ma intenso webcomic di Aka B (Monarch, Un uomo mascherato, Come un piccolo olocausto) e Ernest Yesterday (V.!.P.). Una storia dominata dall’ossessione (ben resa narrativamente e soprattutto graficamente), dalla solitudine e da un insopportabile rumore.

Thor – What a Wonderful world

Le recensioni a fumetti di oramai sono attese quanto i film che recensiscono; questa volta l’umorismo pungente e arguto del papà di Rat-Man ha bersagliato l’ultimo film Marvel, dedicato al Dio del tuono, Thor: The Dark World. Inutile dirvi altro, correte a leggerla. La nostra recensione del film, invece, potete trovarla qui.

Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni

 

Nella rete del fumetto ritorna con una nuova puntata tra quattordici giorni.

Se ve la siete persa, potete leggere la nostra recensione di The Private Eyeil webcomic di Brian K. Vaughan e Marcos Martin.  

Inoltre, fra sette giorni potrete leggere la nostra intervista a Mirka Andolfo, autrice di Sacro/Profano.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci sulla pagina facebook dedicata alla rubrica.
Se siete autori di un webcomic e volete segnalarcelo, scriveteci a webcomics@lospaziobianco.it

 Nella rete del fumetto: Digitail, Jeff Smith, Victor Santos e tante altre novità e segnalazioni

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio