La ricerca della felicità di Donald: Happiest adventures

La ricerca della felicità di Donald: Happiest adventures
Lewis Trondheim e Keramidas tornano a lavorare su un volume Disney-Glénat, edito in Italia da Panini, concentrandosi su un Paperino alla ricerca della felicità.

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 80

Su incarico di , deve cercare il segreto della felicità.
Da questo esile spunto prende avvio un’avventura composta da episodi interconnessi, che  attraverso numerosi incontri raccontano le peregrinazioni del protagonista nel tentativo di capire come raggiungere la piena letizia.

ha la straordinaria capacità di mettere su carta un caleidoscopio di situazioni, spesso sopra le righe e proprio per questo spassose, che portano avanti la trama alzando sempre di più la posta in gioco: in maniera del tutto imprevedibile si ritrova a mettere i bastoni fra le ruote di Gambadilegno, ad affrontare un dittatore, a sperimentare le invenzioni di un Dottor Enigm più folle che mai e a intraprendere un viaggio sull’Himalaya.

La narrazione è quindi movimentata e non annoia mai, con un caratterizzato in maniera serafica accentuando così l’effetto comico nel contrasto con le situazioni straordinarie che si trova a vivere. Ma non mancano anche alcune riflessioni sul significato della felicità, poste en passant ma in grado di offrire un risvolto più approfondito alla tematica.

Lo stile underground di Keramidas si sposa molto bene con il mood narrativo della sceneggiatura: il protagonista appare pingue nella corporatura e in generale i paperi vengono raffigurati come dei buffi pupazzetti, caratterizzati da una linea sintetica che ne accentua il dinamismo e che lascia volutamente indefiniti alcuni dettagli come la forma del becco o delle zampe palmate. Certe espressioni dei personaggi – soprattutto negli occhi, su cui il disegnatore lavora con attenzione – contribuiscono poi all’esito comico di varie scene.
Si notano infine gli effetti grafici – pagine ingiallite, macchie sui bordi, strappi, la colorazione a puntinatura e la tavolozza slavata di Brigitte Findakly – che simulano il reperimento della storia da vecchi albi trovati in un mercatino delle pulci, simpatico escamotage metanarrativo già usato in Mickey’s creazies adventures.

Abbiamo parlato di:
Collection #7 – Donald’s happiest adventures
Lewis Trondheim, Keramidas, Brigitte Findakly
Traduzione di AmarenaChicStudio (Milano)
-Panini, 2022
48 pagine, cartonato, colori – 14,90 €
ISBN: 977272466000620007

paperino-trondheim-immagine

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *