Justice League: Botta e risposta tra Warner e l’attore Ray Fisher

Justice League: Botta e risposta tra Warner e l’attore Ray Fisher
Nuove accuse dell'attore nei confronti di Walter Hamada e della dirigenza Warner, che reagisce con un comunicato.

Nelle ultime ore, un nuovo scontro tra l’attore e la dirigenza Warner ha riacceso la querelle sulle accuse mosse da qualche mese dall’interprete di Cyborg, che aveva denunciato un clima tossico sul set di a causa del comportamento del regista .

Nonostante un’indagine da parte della major, Fisher ha continuato a polemizzare, soprattutto con il presidente di DC Films Walter Hamada. Nelle ultime ore, dopo un nuovo e acceso tweet in cui l’attore confermava definitivamente che non avrebbe ripreso il ruolo di Cyborg in The , la dirigenza Warner ha rilasciato un comunicato in difesa di Hamada.

La scorsa estate, al signor Fisher è stata offerta l’opportunità di riprendere il suo ruolo di Cyborg in “”. Data la sua dichiarazione che non parteciperà a nessun film associato a Mr. Hamada, la nostra produzione sta ora andando avanti. La . resta in affari con Geoff Johns che continua a produrre , , , & Lois e per lo studio, tra gli altri progetti.

Credo in Walter Hamada e nel fatto che non abbia impedito o interferito nelle indagini – ha affermato nella sua dichiarazione Ann Sarnoff, presidente e CEO di WarnerMedia Studios e Networks Group – inoltre, ho piena fiducia nel processo e nei risultati delle indagini. Walter è un leader rispettato, conosciuto dai suoi colleghi e da me come un uomo di grande carattere e integrità. Come ho detto nel recente annuncio di prolungamento del contratto di Walter, sono entusiasta di dove sta portando DC Films e non vedo l’ora di lavorare con lui e il resto del team per costruire il Multiverso DC.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su