Parliamo di:

Crowdfounding per “C’è un Lupin in città”

Parte ufficialmente la campagna crowdfounding su Indiegogo di Dimensione Fumetto per il concorso di illustrazione "C'è un Lupin in città".
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Comunicato Stampa

Parte la Campagna crowdfounding su Indiegogo per il concorso di illustrazione “C’è un Lupin in città” organizzato da (qui il bando del concorso). La raccolta di fondi punta a finanziare l’organizzazione del concorso permettendo ai ragazzi dell’associazione culturale di acquistare il materiale necessario per l’esposizione delle tavole e per i rimborsi spesa dei membri della giuria che sarà presieduta da Andrea Accardi.

Crowdfounding per "C'è un Lupin in città"

Questo il testo della campagna:

Crowdfounding per "C'è un Lupin in città"Siamo l’associazione culturale no profit Dimensione Fumetto di Ascoli Piceno: amiamo i fumetti e tutto il mondo meraviglioso che gli gira intorno, siamo convinti che non sia solo una forma d’arte tra le più complesse, ma che racchiude in sé poesia, letteratura, etica e sogno.

Abbiamo creato un Concorso di Illustrazione per giovani non professionisti, che coinvolge il fumetto ma anche la cultura artistica del nostro Paese: “C’è un Lupin in città” prevede infatti la creazione di una tavola illustrata che abbia come protagonista i personaggi del manga/anime Lupin the Third, e come co-protagonista le bellezze architettoniche, archeologiche, artistiche delle città italiane.

Abbiamo scelto questo tema per sensibilizzare i giovani a riscoprire gli scorci meno conosciuti della propria realtà urbana, riqualificandoli e donandogli nuova vita. La nostra città, Ascoli Piceno, ha una storia millenaria ma è poco conosciuta, così sarà per molte altre realtà urbane: vorremmo che i ragazzi se ne rendano conto e riscoprano tutta la potenzialità del nostro patrimonio artistico, tanto maltrattato.

I lavori partecipanti saranno esposti in mostra per due settimane e una giuria di esperti premierà i migliori tre lavori: per allestire una cornice adeguata, che metta in evidenza la bellezza dei lavori e il loro contenuto abbiamo bisogno del vostro aiuto.

La somma che vorremmo raggiungere è di mille euro: verranno impiegati per acquistare cornici dove inserire i lavori, pannelli o altre strutture per esporli, per l’organizzazione della premiazione, con il rimborso spese per la Giuria che assegnerà i premi, a cui presiederà il famoso fumettista Andrea Accardi.

Se non raggiungeremo il pieno obiettivo utilizzeremo la somma raggiunta per coprire alcune delle spese sopra elencate.

Vorremmo poter mostrare al massimo splendore i lavori partecipanti, realizzare o stimolare il sogno dei ragazzi che li realizzeranno rendendo omaggio al loro impegno e alla città che avranno scelto di rappresentare.

Il Concorso di Illustrazione è nato nel 2014, con la Prima Edizione dal tema “Reinterpreta lo studio Ghibli”: è stata un successo enorme ed inaspettato, con più di 70 tavole partecipanti (qui ce ne sono solo alcuni), inviate da quasi tutte le province italiane, da Trento a Palermo. Questa calorosa accoglienza ci ha reso dispiaciuti di non poter offrire alle tavole lo giusto spazio e la giusta pubblicità, e ci ha anche fatto riflettere su come il fumetto unisca i giovani, anche se appartenenti a realtà diverse, stimolando la voglia di conoscere meglio queste realtà, anche solo esteriormente, proprio attraverso le immagini dei luoghi che abitano.

Se riusciremo ad allestire un contesto adeguato, potremo dare maggiore visibilità non solo agli autori delle opere, ma soprattutto, ed è quello che auspichiamo, ai particolari urbanistici meno conosciuti, da riscoprire e da presentare ai turisti come gioielli artistici da visitare.

Se questo progetto vi piace, vi preghiamo di condividerlo e farlo conoscere a quanta più gente possibile, grazie, ogni contributo sarà apprezzato.

Questi alcuni dei perks:

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio