Centauria presenta “Piano B” di Bavagnoli, Stipari e Connell

Centauria presenta “Piano B” di Bavagnoli, Stipari e Connell
Piano B, uscirà il 23 maggio per Centauria con i testi di Gianluca Bavagnoli e Lucia Emilia Stipari, accompagnati dalle illustrazioni di Duncan Connell che, tra le oltre cose, ha realizzato i disegni e le animazioni di Sirena, cortometraggio premiato a Venezia 2018

Piano B, uscirà il 23 maggio per Centauria con i testi di Gianluca Bavagnoli e Lucia Emilia Stipari, accompagnati dalle illustrazioni di Duncan Connell che, tra le oltre cose, ha realizzato i disegni e le animazioni di Sirena, cortometraggio premiato a Venezia 2018.

Immagine-1_Notizie

Il volume, che fa parte della serie inaugurata da Che Sfiga, racconta, questa volta, le vicende di uomini e di donne che sono passati alla storia, nel mondo del cinema, della letteratura, dello sport, della musica, della scienza, dell’invenzione e della politica. Ad accomunarli, e quindi a farne un esempio di riscatto e una fonte d’ispirazione per chi vive una battuta d’arresto, è appunto il piano B, ovvero lo stratagemma grazie al quale hanno superato un momento di crisi, se non un fallimento, che avrebbe potuto segnare la fine dei loro sogni.

Si va da Rosa Parks a J.K Rowling, da Oprah Winfrey a Hilary Swank, passando per Stephen King, Amelia Earhart, Malala Yousafzai, Ágota Kristóf, Soichiro Honda, Johnny Cash, Henry Ford, Sidney Poitier, Thomas Edison e tanti altri.

Immagine-2_Notizie

Il volume è pieno di aneddoti bellissimi e improbabili. Per dirne due: Ágota Kristóf, durante l’esilio, riesce a organizzare una stagione di rappresentazioni del suo primo testo teatrale in una vecchia e buia osteria, dove recitano tutti attori non professionisti, mentre Ford testa il suo primo motore a gasolio nel lavandino della cucina di casa e insieme alla moglie.

Duncan accompagna ognuna di queste storie con ritratti che hanno sempre un tocco surreale, scegliendo colori pieni, forti, che emergono anche dall’uso del bianco e del tratto deciso, e rigorosamente nero, delle linee

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su