Home > Articoli > Recensioni > Jack e la scatola di Art Spiegelman e TopoLino di Jeff Smith
Recensioni di singoli fumetti, serie o saghe.

Jack e la scatola di Art Spiegelman e TopoLino di Jeff Smith

 

, una delle entità editoriali più interessanti nel panorama dell’editoria per ragazzi e del libro d’illustrazione, porta nel nostro paese due libri del marchio statunitense Toon-books di e della moglie Francoise Mouly. I due non hanno bisogno di presentazioni – o magari conviene ricordare che la moglie dell’autore è stata per anni direttore artistico della celebre rivista The New Yorker. Con Toon-books propongono libri per ragazzi realizzati da illustratori strettamente coinvolti anche col fumetto per un pubblico più cresciutello. Lo stesso Spiegelman; , autore di Bone in realtà una serie per tutte le età; Dean Haspiel, autore di graphic novel per ; Eleanor Davis, apparsa tra le pagine della rivista Mome dell’editore Fantagraphics. Da noi escono praticamente in contemporanea, da poco, Jack e la scatola di Arti Spiegelman e TopoLino di . I due libri hanno grafica e formato analoghi, molto curati e rispettosi dell’originale.
In Jack e la scatola vediamo Jack, cucciolo di una famiglia di conigli antropomorfi, alle prese con una scatola giocattolo, di quelle che si aprono facendo uscire una più o meno paurosa testa scattante a molla. Tra le pagine dell’albo, il bambino e il giocattolo sono immersi in quel magico momento in cui un gioco nuovo, anche il più semplice come questo, fa perdere la testa a un bambino e non questi non se ne separa un attimo. I due scherzano e arrivano a parlare tra di loro e interagire in un’escalation di surreale che viene ovviamente interrotta dai genitori.
Tutto sommato una prova non particolarmente esaltante per Spiegelman, che seppur non nuovo al genere – pensiamo alle raccolte di Little Lit curate da lui –, non sembra poi così ispirato sia per il disegno che per la tematica affatto originale.
Meglio va a Jeff Smith, con tratto e storia di certo più “sciolti”, e l’autore riesce infatti a strappare sorrisi più sinceri. TopoLino è la storia di un buffo topino di campagna che cerca di comportarsi come un umano e vestirsi come tale, finché la madre non lo riporta alla realtà. La storia ha una cadenza e un tono quasi didattici, come fosse una di quelle filastrocche o storielle che vogliono aiutare i più piccoli a imparare azioni quotidiane come vestirsi. Anche qui niente di stupefacente, ma è impossibile non godere della dinamicità del segno di Smith, quasi il topino fosse protagonista di un cartone invece che di pagine dalla singola vignetta. In tutto questo va ovviamente tenuto presente il target. Nonostante gli autori siano due nomi ben noti agli appassionati di fumetto, questi begli albetti sono dedicati ai più piccoli, magari proprio ai loro figli o nipoti.

Abbiamo parlato di:
Jack e la scatola

traduzione di Elena Fantasia
Editore, 2011
32 pagine, brossurato, colori – € 7,50
ISBN: 978-88-89025-98-7

TopoLino
Jeff Smith
traduzione di Elena Fantasia
Orecchio Acerbo Editore, 2011
32 pagine, brossurato, colori – € 7,50
ISBN: 978-88-89025-99-4

2 commenti

  1. ENTITA’ EDITORIALE? “Casa editrice” era troppo poco?

  2. Eheh, Roberto, a volte ho il timore per le ripetizioni che finisco per cercarmi sinonimi anche quando non servono :)

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.