Tre gioielli magici del maestro Toppi

Tre gioielli magici del maestro Toppi
Sergio Toppi si dimostra un narratore di razza in "Dio minore", volume edito da NPE che raccoglie tre brevi racconti.

Dio Minore (NPE, 2022)[375px]NPE raccoglie nel dodicesimo volume della collana dedicata a tre racconti precedentemente pubblicati in varie riviste, accomunati da un fil rouge di misticismo naturalistico. Il maestro milanese non era “semplicemente” un grande, grandissimo disegnatore ma un narratore di razza tout court. Ironico, profondo, sensibile e anche antesignano di tematiche ecologiste, in particolare nel racconto dedicato al nefando cacciatore di foche colpito da un micidiale contrappasso per la sua ferocia. La natura è sempre centrale, sia quando si narra di un cacciatore colpito da damnatio memoriae sia quando si parla di un dio irato perché dimenticato. Viene espressa una visione semplice ma profonda del disripetto dell’uomo per essa che porterà a gravi conseguenze. Leggere oggi quella concezione, pensando che è stata pensata svariati lustri or sono, colpisce maggiormente e dà la misura dell’acume del Toppi scrittore. Per ciò che riguarda quella che resta la parte di lui più ricordata, i disegni, le tre prove fornite sono formidabili come al solito. Il clima gelido, la natura ostile non perché maligna ma perché offesa, l’ira funesta del dio frustrato prendono vita e sembrano uscire dalle pagine, da cui quasi si sente il freddo, con una percezione sinestetica impressionante in tavole che paiono perfino incisioni per la finezza del tratto. Ironia della sorte, la natura qui protagonista ha seguito i suoi tempi, per citare Piero Angela, ma la magia di Toppi è immortale.

Abbiamo parlato di:
Dio minore

NPE, 2022
72 pagine, cartonato, bianco e nero – 16,90 €
ISBN: 9788836270712

Dio Minore_1

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *