Sergio Toppi

Sergio Toppi è nato nel 1932 a Milano. Negli anni ’50 entra nel mondo dell’illustrazione lavorando per la UTET. Collabora poi con gli studi d’animazione Pagot per diverse campagne pubblicitarie. Negli anni ’60 inizia la sua carrieradi fumettista disegnando per il Corriere dei Piccoli le storie del Mago Zurlì su testi di Carlo Triberti. Per questa testata realizza soprattutto storie belliche e di cronaca. Prosegue la collaborazione quando il giornale cambia il nome in Corriere dei Ragazzi nel 1972. Dal 1974 lavora anche per il Messaggero dei Ragazzi, diretto da padre Giovanni Colasanti. Qui il suo stile si personalizza e acquisisce caratteristiche che saranno peculiari del suo modo di disegnarefumetti: vero sacrilego per quegli anni, Toppi viola i quadrati che delimitano le vignette precorrendo novità grafiche che erano di là da venire.
Inizia un periodo fitto di collaborazioni. Queste le maggiori testate per le quali realizza fumetti e illustrazioni: Sgt. Kirk, , Alter Alter, , Il Mago, Corto Maltese, L’Eternauta, Comic Art, Ken Parker, Glamour, Nick Raider, Julia.
Inediti in Italia sono alcuni lavori realizzati per la Larousse in Francia e per la Planeta Agostini in Spagna. Le sue illustrazioni appaiono sulle pubblicazioni periodiche, sui quotidiani e sulle copertine di libri: da Famiglia Cristiana aSelezione dal Reader’s Digest, dal Messaggero al Corriere della Sera, dai libri a quelli della UTET. Ha disegnato, su testi di Enzo Biagi, il capitolo Americani della Storia dei popoli a fumetti della Mondadori, recentemente ristampata per la collana “I Miti”. Tra i principali riconoscimenti ricevuti vanno ricordati nel 1975 il premio Yellow Kid e nel 1992 i premi Caran D’Ache e A.N.A.F.I.
Con Guido Crepax, Hugo Pratt e Dino Battaglia, Sergio Toppi è uno degli autori di fumetto più amati in Italia e all’estero.

ALTRI ARTICOLI
Torna su