Parliamo di:

Saint Cole (Noah Van Sciver)

Coconino Press presenta per la prima volta in Italia un'opera di Noah Van Sciver. Uno spaccato doloroso di vita quotidiana, il ritratto degli sconfitti.
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Saint Cole (Noah Van Sciver)Noah Van Sciver, esponente dell’underground americano moderno, affermato grazie al suo Blammo e alla derivata raccolta Youth is wasted, esordisce in Italia per .
Van Sciver è sostanzialmente un verista, i suoi sono romanzi sperimentali, racconti di poveracci annientati dalla vita e resi dei totali incapaci.
La storia, dolorosa e travolgente, segue in maniera piatta la routine di Joe, uomo giovanissimo costretto a lavorare come cameriere in una bettola per mantenere la propria famiglia.
In questo tragicomico racconto non c’è spazio per i fronzoli: il tratto è sporco ed essenziale, dal tono drammatico e nel solco dell’underground classico à la Crumb, totalmente strumentale alla descrizione dei personaggi, che si rivelano persone misere e poco interessanti.
Questo è il risultato degli scarichi del meccanismo sociale odierno, uno sguardo lucido sulla realtà della nuova working class americana, costituita da soggetti sconfitti e tormentati dall’indigenza, divorati dallo stress che li inghiotte e li rende inutili, incapaci di qualsiasi forma di pensiero.
Ciò che rende questa storia davvero speciale è il suo finale, un guizzo geniale totalmente inaspettato. Un espediente ambiguo catapultato in una situazione tanto assurda e disperata quanto vera, da non permettere di vivere l’evento attraverso un preciso stato d’animo.
Van Sciver ci scuote dalla nostra comoda sedia e ci lascia frastornati con una enorme voragine. Sicuramente uno dei titoli più interessanti di questo 2015, che conferma la grande attenzione dell’editore nel selezionare il suo catalogo.

Abbiamo parlato di:
Saint Cole
Noah Van Sciver
Traduzione di Stefano Sacchitella
Coconino Press, ottobre 2015
120 pagine, brossurato, bianco e nero – 16,00 €
ISBN: 9788876182914

Saint Cole (Noah Van Sciver)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio