Parliamo di:

Peanuts a Cannes, Fox e la saturazione dei supereroi

I Peanuts verso il grande schermo, la Fox e la saturazione dei film di supereroi, il merchandise di Daredevil, il casting di Doctor Strange e altro ancora.
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Il film dei Peanuts

Procede a piccoli passi il percorso del film dei Peanuts verso l’uscita nei cinema di tutto il mondo. Nel corso del Festival del cinema di Cannes svoltosi nei giorni scorsi, la pellicola diretta da è stata presentata al pubblico grazie a un piccolo evento organizzato presso l’Hotel InterContinental Carlton, dove il pubblico è stato invitato a farsi scattare foto con Snoopy, Charlie Brown, Lucy, Linus, Sally, Patty, Woodstock e Piperita Patty. Il film, che è ancora in post-produzione, non è stato ancora mostrato agli addetti ai lavori e bisognerà infatti aspettare fino a giugno, quando un “work in progress” del lungometraggio sarà proiettato durante il Festival di Annecy.
Nel frattempo, per celebrare l’uscita del film, la 20th Century Fox ha lanciato un concorso per gli artisti di tutto il mondo, chiamati a creare una grafica ispirata al film. Artisti di tutte le discipline, illustratori, scultori per l’animazione, pittori di murales, potranno infatti creare delle proprie opere d’arte basate sui personaggi di .
Per partecipare basta visitare il sito TalentHouse.com, creato appositamente per l’occasione. I cinque artisti selezionati riceveranno anche 1.000 dollari assieme a una esposizione tramite i canali dei social media collegati alla pellicola. Il concorso terminerà il 4 giugno 2015.
Procede intanto la realizzazione del merchandise legato al film. Target ha annunciato il lancio di una esclusiva linea con protagonista la banda dei Peanuts, creata per festeggiare il 65° anniversario e il debutto sul grande schermo, previsto negli USA a novembre.
La linea riguarda una collezione di più di 100 pezzi di prodotti esclusivi di personaggi come Charlie Brown, Lucy e Snoopy attraverso oggetti come racchette da tennis, tende da campeggio, coperte da picnic e stoviglie.
La gamma, che è stato creato dal team di progettazione di Target in collaborazione con il gruppo creativo dei Peanuts, è ora disponibile nei negozi di tutti gli Stati Uniti.

Noi amiamo la creazione di sorprese per i nostri clienti – ha dichiarato Julie Guggemos, vice presidente senior del settore product design e sviluppo di Target – Se sei un fan di lunga data o scopri i personaggi dei Peanuts per la prima volta, pensiamo che questa collezione porterà un sorriso sul tuo viso assieme all’essere al centro di un sacco di grandi ricordi di famiglia questa estate.

Peanuts a Cannes, Fox e la saturazione dei supereroi

Fox: non faremo solo supereroi

Alla JPMorgan Global Technology, Media e Telecom Conference svoltasi nei giorni scorsi, James Murdoch, COO della 21st Century Fox, multinazionale che possiede la 20th Century Fox, rivolgendosi agli investitori del gruppo, ha dichiarato che la major cinematografica non può pensare di basare la propria vita solamente sui film di supereroi.

Noi non vogliamo essere quel posto in cui la gente dice, ‘Se non è un film sui fumetti, o qualcosa d’altro, allora non lo prendo nemmeno in considerazioné –  ha detto Murdoch.

Murdoch ha sostenuto che la società ha bisogno di attirare nuove ed originali voci, se vuole “creare interi nuovi franchising”. Queste dichiarazioni non devono essere viste come uno stop alle attuali pellicole, visto che la divisione film attualmente continua a fornire licenze, a lanciare reboot, sequel e spin-off legati ai franchise degli X-Men e dei Fantastici Quattro. Murdoch ha difatti aggiunto che la major continuerà a realizzarli fintanto che questi prodotti saranno redditizi.
Le osservazioni del dirigente della Fox sono state tradotte da alcuni osservatori e analisti, come un avvertimento nei confronti degli addetti al settore, rispetto alla futura invasione di film Marvel e DC Comics, che corre il rischio di travolgere il pubblico. Finora non c’è alcun segno di defezione, visto che Avengers: Age of Ultron ha da qualche giorno superato il miliardo di dollari di incassi, ma la vera prova arriverà il prossimo anno, quando il numero dei film di supereroi inizierà ad aumentare drammaticamente.

La Fox continua comunque a guardare con interesse ai film tratti dai fumetti. Nei giorni scorsi infatti, nel quadro dell’accordo con i BOOM! Studios, la major ha dato il via alla realizzazione di , adattamento della omonima miniserie della casa editrice scritta da Noelle Stevenson e Grace Ellis, descritto come un mix tra Buffy e Gravity Falls, in cui cinque amici in gita estiva si troveranno ad affrontare dei mostri. La sceneggiatura sarà scritta da Will Widger.

Peanuts a Cannes, Fox e la saturazione dei supereroi

James Murdoch, COO di 21st Century Fox

e il casting di

Con l’entrata nei giorni scorsi dell’attrice Tilda Swinton nel cast di Doctor Strange, si è aperta ancora una volta tra gli appassionati la discussione sui casting degli adattamenti cinematografici e televisivi delle serie a fumetti, con la contestazione inerente la razza o il genere degli attori scelti per interpretare determinati personaggi.
A spezzare una lancia in favore del casting della Swinton, e soprattutto sottolineando lo staccarsi dalla “devozione servile e canonica in termini di diversità sullo schermo” è stato The Hollywood Reporter tramite una breve analisi di Graeme McMillian.

In tutte le versioni cinematografiche precedenti, la Marvel è rimasta fedele alla razza e al sesso dei suoi protagonisti – ha scritto McMillain – Questa fedeltà ha portato alla critica verso la Marvel per la mancanza di diversità nei suoi personaggi, soprattutto quando è stato chiamato a interpretare Dottor Strange, un personaggio che facilmente avrebbe potuto essere interpretato da un attore di qualsiasi razza o genere.
Selezionata per il ruolo dell’Antico, la Swinton continua la sua tradizione di apparire nella parte di esseri mitici in film basati su fumetti soprannaturali, in particolare Gabriel in Constantine (2005), basato sul personaggio DC Entertainment. Anche la Marvel sembra finalmente fare un passo positivo in una direzione che altri film sui fumetti avevano già effettuato in tempo.

L’articolo fa poi gli esempi dei casting di Laurence Fishburne per il ruolo di Perry White in Man of Steel, di Jamie Foxx per quello di Electro in The Amazing Spider-Man 2: Il potere di Electro, arrivando ovviamente alle polemiche su Michael B. Jordan, sostenendo che comunque la scelta dell’attrice premio Oscar fornisce un nuovo elemento.

Ma mentre il casting della Swinton rivela che la Marvel sta intensificando le proprie scelte in termini di genere, i fan potrebbero essere sconvolti dal fatto che in realtà è la riduzione della diversità in termini di razza; tradizionalmente l’Antico è sempre stato di origine asiatica, mentre la Swinton, ovviamente, non lo è. Pensate a questo come a un passo in avanti, o uno indietro, ma un segno, forse, che lo studio è aperto ad ampliare le sue opzioni in futuro, e questa può essere una buona cosa – ha concluso McMillain.

Il merchandise di Daredevil

Disney Consumer Products ha annunciato nei giorni scorsi una gamma di prodotti ispirati alla serie Netflix, “Daredevil”. Il nuovo programma di merchandising su “Daredevil” si concentra sugli adulti con un’interpretazione stilizzata di questa properties.
La serie ha debuttato su Netflix in aprile e una seconda stagione come noto è già stata ordinato per il 2016. I numerosi prodotti realizzati da vari licenziatari inizieranno ad arrivare sugli scaffali nei negozi nelle prossime settimane.
I prodotti incorporeranno alcune key art, tra cui il logo Marvel’s Daredevil, e quello dello studio legale Nelson & Murdock, oltre a vignette classiche tratte dai fumetti del personaggio.
Per avviare il nuovo programma, DCP ha collaborato con i licenziatari creando una linea dal tono grintoso pronta per la vendita al dettaglio. Mad Motors, C-Life, e Mighty Fine introdurranno nuovi capi di abbigliamento; Bioworld ha relizzato cappelli e accessori; mentre Funko lancerà una linea di oggetti da collezione; e CafePress 116 diversi modelli attraverso una vasta gamma di prodotti diversi. Altri partner a bordo includono Rubiés Costume, Silver Buffalo con tazze da viaggio e poster.
I prodotti saranno venduti nella maggior parte dei principali rivenditori, con una particolare attenzione per i giocatori come Hot Topic, FYE, Spencer e negozi di fumetti.

La reazione estremamente positiva da parte dei fan e della critica ha portato ad una grande richiesta di merchandising per ‘Daredevil’ – ha dichiarato Paul Gitter, vice presidente senior del settore licenze di Marvel e DCP – stiamo lavorando rapidamente per ampliare il nostro programma di licenze che rimane fedele al tono della serie e permette ai fan modi cool per esprimere la loro passione per Daredevil.

Cinebrevi

Joe Henderson, nuovo showrunner di , ha nei giorni scorsi concluso un accordo di due anni con Warner Bros. Tv, che lo vedrà attivamente coinvolto nel serial come produttore esecutivo e showrunner, oltre a lavorare su altri progetti.

Bleacher Creatures ha diffuso nei giorni scorsi la prima immagine di uno dei pupazzetti ispirati al film.

Peanuts a Cannes, Fox e la saturazione dei supereroi

Nuove immagini dal set di .

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio