Makemake: lo spirito di PK con poca sostanza

Makemake: lo spirito di PK con poca sostanza
Con “Makemake”, nuovo episodio di PK su “Topolino Fuoriserie”, Alessandro Sisti e Marco Mazzarello ripresentano gli alieni En’tomek in una storia non del tutto convincente.

PK_Makemake_coverIl centro spaziale della geniale imprenditrice Dunia Voyda è stato attaccato dagli En’tomek, robot alieni già incrociati da Pikappa in Cronaca di un ritorno.
ha l’occasione di riportare in scena queste entità, sulle quali aveva lasciato diverse zone d’ombra, ma lo fa con una sceneggiatura poco equilibrata, nella quale a una prima parte che tergiversa un po’ troppo fa da contraltare una seconda metà abbastanza povera di situazioni e a tratti poco chiara sulle intenzioni dei nemici nei confronti della Terra e del protagonista, affiancato anche stavolta dall’aliena mutante Xadhoom.

La storia risulta peraltro molto “dialogata”, allo scopo di contestualizzare personaggi e situazioni apparse in un’avventura di ormai sei anni fa, ma a discapito dell’azione e dello sviluppo autonomo della trama.
Sono scritti molto bene i personaggi principali, Pikappa e l’intelligenza artificiale Uno in primis, caratterizzati in maniera azzeccata e coerente con il loro passato; l’inserimento di Xadhoom come spalla fissa di è vincente, e appare chiaro che lo sceneggiatore stia posizionando accuratamente le pedine di questa nuova fase della serie. Il problema è che, al contrario del riuscito volume precedente, in questo caso si soffre una mancata autonomia della vicenda narrata, dotata di alcuni passaggi piacevoli ma inconcludente nel suo essere tesa alle trame future.

Non aiutano i disegni di : l’artista ha uno stile molto classico e convenzionale, che poco si confà alle atmosfere grafiche tipiche di PK. La sua Xadhoom risulta assai semplificata nelle linee del viso, mentre sfondi e architetture sono raffigurate in maniera semplicistica e poco accurata. Alle scene manca inoltre la necessaria vitalità, anche per via di una griglia poco dinamica nella sua costruzione. I colori di Irene Fornari, infine, appaiono piatti e privi di qualsiasi effetto che possa valorizzare le tavole e rilanciarne i disegni.
Makemake è quindi un lavoro riuscito a metà, che promette molto bene ma che rimanda ai prossimi mesi per valutare cosa può mantenere.

Abbiamo parlato di:
Fuoriserie #8 – PK: Makemake
Alessandro Sisti, Marco Mazzarello, Irene Fornari
-Panini, settembre 2022
48 pagine, cartonato, colori – 10,00 €
ISSN: 977228434000420008

PK_Makemake_immagine

Per chi volesse approfondire:

La nuova stagione di PK, al ritmo del Ragno d’Oro

Cronaca di un ritorno: PK tra evroniani e Xadhoom

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *