L’alleggeritore (Grossi, Longo, Maresca)

L’alleggeritore (Grossi, Longo, Maresca)
Nato come costola della saga steampunk Blackbox, L'Alleggeritore racconta la storia dell'uomo dietro la maschera, sullo sfondo di un thriller dalla regia semplice, ma comunque priva di sbavature.

Spin-off di Blackbox, L’Alleggeritore getta una luce nuova e drammatica su una delle figure più iconiche dell’universo di Ecrònia, inventato da Giuseppe Grossi. Restando fedele alle connotazioni ucroniche della saga principale, e inserendo pochi elementi visivi che possano permettere di aggettivarla come “steampunk”, nelle 80 pagine disegnate da (la copertina è invece di ) si racconta il dramma umanissimo di Daryl Edwards, del quale identità e sentimenti sono celati sotto una maschera dal perenne e inquietante sorriso, che nel mondo malato di Ecrònia è per i bambini motivo di gioia e di rassicurante presenza.
Pur intenzionato a indagare il doloroso passato di Daryl e la sua crescente insofferenza alle implacabili leggi della tetra città-stato, L’Alleggeritore è di fatto un thriller che non presenta alcuna trovata particolarmente originale, sia per la linearità della trama che per i personaggi che introduce accanto a quello di Daryl: Virginia Moore e Dave Morrison. Il ricorso ai flashback non è inaspettato, ma aiuta a empatizzare con i protagonisti e in particolare con Virginia, a cui è completamente affidata la toccante per quanto stucchevole conclusione. Buoni anche il ritmo narrativo e la capacità di dissimulare al punto giusto elementi rivelatori del finale.
Le tavole di Longo, che in seno a Blackbox sta avendo una bella evoluzione dello stile, sono valorizzate da un bianco e nero che fa apprezzare la fattura degli sfondi e del paesaggio urbano, oltre che i dettagli dei volti che in certe tavole si caratterizzano per alcuni primi piani assai cinematografici.

Abbiamo parlato di:
L’Alleggeritore
Giuseppe Grossi, Gaetano Longo, Luca Maresca
, 2020
80 pagine, brossurato, bianco e nero – 12,00€

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su