Parliamo di:

Intervista a Kett Turton – Sand Demon in “The Flash”

Vi portiamo dietro le quinte della seconda stagione di The Flash con una intervista a Kett Turton, che ha interpretato il villain Sand Demon.
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Vi presentiamo in esclusiva una intervista all’attore Kett Turton, che ha interpretato il ruolo del supercriminale Eddie Slick alias Sand Demon nel secondo episodio della nuova stagione di , attualmente in onda negli USA sul canale The CW. 

Salve, Kett. Puoi innanzitutto presentarti ai nostri lettori parlandoci di te?
Sono Kett Turton e sono un attore.

Come sei arrivato a comparire in The Flash? Hai dovuto sostenere una audizione?
Sì, ho fatto un’audizione e mi hanno offerto la parte.

Il tuo personaggio, Eddie Slick alias Sand Demon, è un villain con una sua storia fumettistica alle spalle. Ci puoi parlare del personaggio e ci puoi dire se per il ruolo ti sei documentato in qualche modo?
Ho letto quello che potevo trovare riguardo chi è nei fumetti. Ho cercato di trovare i numeri originali in cui compare, ma non sono riuscito a recuperarli in tempo. Tecnicamente, è presente solo in quattro numeri da come mi è sembrato di capire, perciò è stato un personaggio aperto all’interpretazione. Il suo passato rimane misterioso, ma ci sono alcune cose che ho comunque potuto utilizzare per crearmi una storia in testa, come il suo nome.
È decisamente un imbroglione, un bugiardo patologico che ha perso il senso della realtà e che non distingue più quali sono storie reali e quali invece inventate. L’idea di Earth One e Earth Two è una bella metafora di questa cosa. La parte divertente del modo in cui è stato scritto in The Flash è che esistono due versioni di lui. Sono leggermente diverse l’una dall’altra, che è molto interessante. Trovo sia un’idea fantastica.
Penso che, in momenti diversi, siamo persone diverse e che, a posteriori, riorganizziamo la realtà in una narrazione che abbia senso in base al caso.

Intervista a Kett Turton - Sand Demon in "The Flash"

Hai lavorato a contatto con i responsabili degli effetti speciali? È stata un’esperienza nuova per te? Come è andata?
Sì, sono stati molto meticolosi, soprattutto riguardo a come le sue braccia dovessero sembrare pesanti, visto che dovevano creare delle grandi armi sabbiose. Hanno scannerizzato il mio corpo e realizzato un modello digitale. È stato molto figo.
Le scene di combattimento sono state molto interessanti, dato che io e Grant siamo stati filmati in momenti diversi, separatamente, e infine editati insieme.
Anche i film sono così, di solito. È una casa degli specchi e, in un certo senso, ci ritroviamo sul tema dei molti mondi. Mondi in altri mondi.

Quali sono state le tue sensazioni nel prendere parte a un serial come The Flash, nei panni di un supercriminale? Come cambia l’interpretazione di un “super” personaggio rispetto a un ruolo “normale”?
Non c’è una vera e propria differenza. È solo una persona che si ritrova provvista di fattori surreali e, se guardi bene, chiunque possiede queste caratteristiche.

Intervista a Kett Turton - Sand Demon in "The Flash"

Nella tua carriera hai recitato in tantissime serie. Quali sono state le differenze tra The Flash e i tuoi precedenti lavori?
Ogni show è un piccolo mondo. È come visitare diverse realtà. È una cosa questa di cui si parla molto in questa stagione. Ci piace pensare che questa sia una cosa surreale, ma credo che ogni giorno attraversiamo più di una realtà.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio