X- Men Deluxe #14

di , e AA VV
, mag. 2007 – 96 pagg. col. bros. – 3,50euro
Come sempre l’acquisto del nuovo numero di X- Men Deluxe suscita in me opinioni contrastanti. Se da una parte X- Factor e Astonishing X-Men mi garantiscono una lettura di ottima qualità, stessa cosa non si può dire di New X- Men e Exiles, gli altri due serial ospitati all’interno della testata. Inoltre, se fino a poco tempo fa Exiles si assestava ancora su un buon livello, ultimamente è notevolmente peggiorato, continuando ad arrancare stancamente proponendo come unica novità il recupero di vecchi personaggi , come accade in questo numero dove ritroviamo l’ 2099. Tra le quattro serie pubblicate su X-Men Deluxe, solo X-Factor è direttamente coinvolta in . Lo scrittore , che ha puntato poco sull’azione e più sui personaggi, rimane fedele allo spirito della testata dando a Madrox e compagni un ruolo di primo piano nella vicenda, pur non facendoli entrare nel vivo della . X-Factor è infatti l’unico gruppo mutante a prendere una posizione netta sull’Atto di Registrazione, a differenza dei “cugini” X-Men. Ovviamente questo porterà anche ad aspri conflitti tra le varie squadre di Uomini X. Anche se non collegata a , la vera punta di diamante dell’albo rimane ancora una volta la storia di Astonishing X-Men, con la quarta parte della nuova saga di Whedon e Cassaday, Lacerati. L’autore di Buffy è pronto a sconvolgere nuovamente l’universo narrativo dei mutanti: dopo la resurrezione di Colosso, arrivano le rivelazioni sul conto di . (Giuseppe Fiscariello)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su