Parliamo di:

Rinne #1 – Rumiko Takahashi

Rinne #1 Rumiko Takahashi Traduzione di Rie Zushi Star Comics, 2011 200 pagine, brossurato, bianco e nero – 5,90€ ISBN: 9771129980009
Articolo aggiornato il 22/09/2017

Rinne #1 - Rumiko TakahashiUn giovane spirito dal fare scorbutico che incontra una liceale ingenua con la capacità di vedere gli spiriti. Ecco la premessa della nuova serie di , la cosiddetta “regina del manga”, che ormai potremmo anche chiamare la “nonnetta dei manga” vista la prolificità e gli anni dediti all’attività.
Rinne non sembra proprio scostarsi da certi canoni creati e ben sfruttati dall’autrice. Sempre un po’ gli stessi ingredienti: sovrannaturale, adolescenza, romance, folklore giapponese, che la Takahashi è sempre stata in grado di sfruttare e diluire abilmente nel corse delle sue serie più famose (Lamù, Ranma ½, Inuyasha…) aggiungendo a ogni titolo sempre qualcosa di nuovo o di insolito.
Questa volta però, “vittima” del continuo successo, l’incanto sembra proprio essersi spezzato. Sin dalle prime pagine sembra di avere tra le mani il remake di Inuyasha – o l’imitazione di un autore meno esperto. Rinne Rokudo, il protagonista, non è che un Inuyasha un po’ sbiadito e con meno personalità; lo stesso vale per la sua “compare” rispetto alla protagonista femminile di Inuyasha. I brevi episodi ruotano intorno al salvataggio di spiriti persi nel mondo dei vivi: niente di più banale. Al momento le prospettive per una sottotrama paiono piuttosto disattese.
I lettori più esperti della famosa autrice non potranno che considerarlo un’attendibile calo di stile. In libreria è già uscito il secondo volume, l’ho visto e ho risposto “passo”; del resto, già al primo avevo ceduto, pur frenato dallo scetticismo, mosso soltanto da una lieve curiosità e dal prezzo promozionale.

Abbiamo parlato di:
Rinne #1
Rumiko Takahashi
Traduzione di Rie Zushi
, 2011
200 pagine, brossurato, bianco e nero – 4,20€
ISBN: 9771129980009

2 Commenti

2 Comments

  1. Max

    8 gennaio 2012 a 03:43

    € 4.20 non 5.90:-)

  2. Valerio Stivé

    Valerio Stive'

    8 gennaio 2012 a 17:21

    Corretto.
    Ce ne scusiamo…

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio