Extremity Vol. 1 – Artista (Daniel Warren Johnson)

Extremity Vol. 1 – Artista (Daniel Warren Johnson)
Robert Kirkman fa da padrino al nuovo brillante fumetto di Daniel Warren Johnson, un fantasy post apocalittico ambientato tra dinamiche tribali e scenari steampunk.

Extremity_Vol1_LowRes-RGB-1-e1520427978205_BreVisioni porta in Italia l’ultimo lavoro di Daniel Warren Johnson, già autore di Space Mullet! (Dark Horse Comics) e illustratore per Marvel e DC. In un’ambientazione fantasy dalle sfaccettature post atomiche simili a quelle di Mad Max, le tribù rivali dei Roto e dei Paznina si scontrano ferocemente lasciando dietro di sé dolore e distruzione. Il sentimento della vendetta si impadronisce di Jerome, capo clan dei Roto e attraverso di lui cerca di avvelenare anche i giovani cuori dei suoi figli: Rollo e Thea.
Grazie ad una eccellente caratterizzazione, Johnson riesce a mostrare due lati differenti ma complementari della sofferenza. Se in Rollo rimane accesa la luce della ragione, Thea (privata del braccio destro che utilizzava per disegnare) fatica invece ad allontanarsi dal padre e dal suo folle piano. La narrazione scorre veloce grazie a dialoghi convincenti ed articolati che danno alla personalità dei protagonisti una tridimensionalità veritiera.
Graficamente, Johnson mostra tutto il suo potenziale costruendo tavole ad ampio respiro per gli scontri e le parti d’azione, ma lasciando il giusto spazio a momenti meno concitati dedicati ai ricordi. Il tratto dell’autore è potente e preciso, a volte graffiante, capace di donare una buona espressività ai volti e offrire credibilità nella creazione del mondo in cui si muovono i protagonisti. Nei momenti più frenetici il suo stile ricorda per dinamicità quello del fumettista giapponese Katsuhiro Ōtomo. l bei colori di Mike Spicer, infine sono il collante perfetto tra storia e disegni.

Abbiamo parlato di:
Extremity Vol.1 – Artista
Daniel Warren Johnson, Mike Spicer
saldaPress, gennaio 2018
136 pagine, brossura, colori – 14,90 €
ISBN: 9788869193453

 

800x451OR_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su