Astrogamma – L’album di esordio di LRNZ

Astrogamma è l’omaggio di LRNZ a Eiji Tsuburaya e al suo Ultraman; un volume a fumetti che racconta anche l’evoluzione artistica dell’autore romano.

Astrogamma - L’album di esordio di LRNZInsetti giganteschi stanno distruggendo intere città e sterminando i loro abitanti. La sopravvivenza della razza umana è appesa un filo e la sua salvezza è nelle mani di Davide, un ragazzo che ha subìto una mutazione e potrebbe salvare l’umanità.

Rock n’ Roll

Leggere Astrogamma di , all’anagrafe Lorenzo Ceccotti, coadiuvato ai testi da Alessandro Caroni è come ascoltare l’album d’esordio di una rock band famosa. Uno di quegli album che raccolgono tutto il lavoro fatto negli anni precedenti, che mescolano stili, influenze, suoni e capacità tecniche diverse.

Chi ha letto Golem, si è trovato a confrontarsi con un autore con un senso estetico già pienamente maturato e omogeneo per tutto il volume. Con Astrogamma questo non succede.

Il progetto, infatti, nasce nel 2004 e viene serializzato sulla rivista Hobby Comics tra il 2006 e il 2013 e, sebbene LRNZ abbia ridisegnato un terzo delle tavole, è ancora possibile individuare il percorso che l’artista ha compiuto in questi ultimi anni.

Astrogamma - L’album di esordio di LRNZIl tratto pulito e l’impostazione generalmente più equilibrata dell’ultimo LRNZ si alterna con l’esuberanza dei lavori più datati in un mix a volte sconcertante ma che rende l’opera interessante.

Di Otomo e Tsuburaya

A voler essere ingenerosi si potrebbe dire che Astrogamma è un volume discontinuo, dalla qualità altalenante, ma va detto che anche le tavole del LRNZ più acerbo sono di qualità notevole.

In quest’ultimo, l’influenza di alcuni mangaka come Katsuhiro Otomo, Satoshi Kon, Yoshihisa Tagami è evidente: si tratta di un lavoro di assimilazione e personalizzazione che si evolve all’interno dell’opera stessa fino ad arrivare al LRNZ che conosciamo oggi.

Astrogamma - L’album di esordio di LRNZSpiccano per qualità di storytelling e recitazione dei personaggi i primi due capitoli che vedono la nascita dell’Ultraman italiano. La fusione tra la forma di vita aliena e l’umano morente è l’omaggio più palese di LRNZ a Eiji Tsuburaya e alla sua creatura.

Ready, Set, Go!

Narrate le origini dell’eroe, il fumetto si incanala sui binari dell’azione pura.

A partire dal secondo capitolo, interamente muto, l’autore ci trascina, con una narrazione molto serrata e una profusione di linee cinetiche, dentro una serie di eventi che si susseguono senza pause in un movimento continuo che porta a leggere il volume tutto d’un fiato senza particolari intoppi se non in un paio di vignette più ostiche da decifrare.

Si rallenta solo nel finale, più riflessivo e aperto, che sembra riprendere alcune tematiche già sviluppate da Go Nagai: l’Uomo è veramente degno di essere la specie dominante del pianeta?
C’è bisogno di un’evoluzione?
Oppure è giusto che vada sostituito?

Quella categoria di lettori che valuta in maniera ossessiva il rapporto tra tempo di lettura e soldi spesi potrebbe rimanere infastidita dalla eccessiva rapidità con cui si legge un volume di 23 euro. A questi lettori l’acquisto è caldamente sconsigliato.

Coloro invece che reputano la forma, il “segno”, come fondamento e significato dell’arte sequenziale adoreranno fare avanti e indietro tra le tavole di Astrogamma.
La copertina lenticolare e la carta ad alta grammatura, con ottima resa della stampa, rendono il volume un bell’oggetto anche per i collezionisti più esigenti.

Abbiamo parlato di:
Astrogamma
LRNZ
, novembre 2015
160 pagine, brossurato, bianco e nero – € 23,00
ISBN: 978-88-6543-528-1

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio