L’Uomo Ragno #458

di J. M. Straczinski, e AA VV
, 29 mar. 2007 – 80 pagg. spil. col. – 2,50euro
Albo indispensabile nell’ambito della maxisaga . Indispensabile perché in questo numero dell’, nella prima puntata di La Guerra a Casa, comincia il percorso che porterà Spidey, nel prossimo numero, a prendere quella storica decisione che ormai solo i più disinformati ancora non conoscono, visto che l’eco della notizia è andato ben oltre il mondo del fumetto. Peter accorre sul luogo del disastro causato dai New Warriors insieme ad , che lo metterà di fronte ad una scelta importante. Pur non aggiungendo quasi nulla a quanto raccontato in #1, La Guerra a Casa, così come la saga precedente (Mr. Parker va a Washington, che si conclude proprio in questo numero), sono importanti proprio perché si propongono di analizzare il rapporto tra il Ragnetto e Tony Stark. Ormai Peter non vede più l’uomo dentro come un semplice datore di lavoro o come un compagno nei Vendicatori, ma come un padre. Con lui ha un debito di riconoscenza che lo porterà a seguirlo ovunque, ma anche oltre ciò in cui ha sempre creduto? Come già accaduto altre volte, Peter ha sopperito alla mancanza di una figura paterna riversando il proprio affetto in una persona estranea: prima Norman Osborn, poi il capitano Stacy, adesso Tony Stark. Un condizionamento psicologico a cui ancora una volta non ha saputo sottrarsi, e anche stavolta, le conseguenze saranno devastanti… (Giuseppe Fiscariello)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su